Ven 17 Set 2021

sibarinet

Home Cronaca Corigliano-Rossano, pestaggi e intimidazioni: arrestati zio...

Corigliano-Rossano, pestaggi e intimidazioni: arrestati zio e nipote

I carabinieri della Compagnia di Rossano, coadiuvati dai militari del comando provinciale di Cosenza dell’Arma, hanno eseguito due arresti in esecuzione di un’ordinanza della direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

In manette sono finiti S.G., 43 anni e l’omonimo S.G. di 23, rispettivamente zio e nipote. I carabinieri li hanno prelevati questa notte dalle rispettive abitazioni nel centro storico di Rossano e trasferiti nel carcere di Cosenza.

Gravi le accuse verso i due che vanno dall’associazione mafiosa, alla violenza privata, dalle lesioni aggravate all’incendio doloso. Le indagini del procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla e dal sostituto Stefania Paparazza sono scattate a seguito di diversi episodi criminali avvenuti nelle ultime settimane, tra cui aggressioni e pestaggi fra i quali c’è anche quello a Gennarino Acri fratello del boss Nicola Acri e collaboratore di giustizia, spari alle porte di ingresso di alcune abitazioni, ma anche le tantissime auto date alle fiamme in pieno centro.