Ven 17 Set 2021

sibarinet

Home Sport Calcio Ratificata la riammissione del Cosenza. Ora...

Ratificata la riammissione del Cosenza. Ora è ufficiale, l’anno prossimo sarà Serie B

Dopo l’esclusione del Chievo Verona, avvenuto al termine della riunione del Collegio di Garanzia del CONI, si sarebbe dovuta avere già l’ufficialità del Cosenza calcio in Serie B, ma si è dovuto aspettare ancora per avere una risposta definitiva.

Solo dopo la sentenza del Tar del Lazio, infatti, arrivata nella giornata di oggi si è messo il punto sulla riammissione del Cosenza calcio in Serie B.

L’incubo della C

Dopo la sconfitta di Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone, il 10 maggio, la compagine calabrese sembrava, ormai, destinata a dover partecipare al campionato di Serie C. Ma, mentre in riva al Crati incalzava la protesta nei confronti della società (contestazione che, con molta probabilità, proseguirà anche dopo la riammissione in “cadetteria”, n.d.r.), nella Capitale iniziava a prendere piede l’ipotesi di esclusione per il Chievo Verona dalla Serie B a causa di alcune inadempienze della società gialloblù. Evento che, al termine di quasi un mese caratterizzato da istanze e ricorsi, ha trovato conclusione con la definitiva esclusione dei clivensi e la riammissione del Cosenza calcio nella “cadetteria”, almeno da parte della giustizia sportiva. Il giorno dopo dell’esclusione del Chievo – per la terza volta – dalla serie “cadetta”, però, non si è dato immediato seguito all’ammissione del Cosenza calcio in Serie B, ma si è deciso di attendere ancora una settimana per conoscere le motivazioni dell’esclusione da parte del CONI, prima, e la sentenza del ricorso al Tar del Lazio, poi. Una vicenda che è andata fin troppo per le lunghe e che ha trovato conclusione solo nella giornata di oggi con l’ufficializzazione da parte del presidente Gravina e dopo che la società di Campedelli, nella mattinata, si è vista sbarrare la strada per l’ennesima volta dal Tar del Lazio.

Il Cosenza prende il posto della “X”

Il 24 luglio, durante la presentazione dei calendari della stagione ha colpito la presenza della “X” all’interno delle grafiche che man mano scorrevano sul maxi-schermo in piazza “Trento e Trieste” di Ferrara, dove si stava svolgendo la presentazione, dando ancora di più quella sensazione di incertezza che Chievo e Cosenza stavano vivendo in quei giorni. A tre giorni di distanza, il 27 luglio, il Collegio di Garanzia del CONI, dopo aver rigettato il ricorso del Chievo (26 luglio), avrebbe dovuto completare gli organici dei campionati ufficializzando la presenza del Cosenza calcio. la scelta di aspettare ancora, invece, ha lasciato tutti con il fiato sospeso per un’altra settimana quando, con le motivazioni del CONI (richieste da Gravina) e la sentenza sul ricorso presentato dal Chievo Verona al Tar del Lazio, si è schiarita la nube di incertezza che ha accompagnato le giornate dei cosentini e dei veronesi nelle ultime settimane. Nella mattinata di oggi, con la bocciatura del Tar sul ricorso del Chievo Verona si sono definitivamente aperte le porte della Serie B per il Cosenza calcio. Sarà, dunque, la compagine calabrese, dopo l’ufficialità arrivata il …. Con il tanto atteso benestare da parte del presidente Gravina, a prendere il posto della “X” (vista durante la presentazione del calendario della futura stagione) andando a completare il “roster” delle venti squadre che si sfideranno nel prossimo campionato di Serie B.

La “nuova” Serie B