Ven 17 Set 2021

sibarinet

Home Attualità Niente miracolo a San Gregorio: le...

Niente miracolo a San Gregorio: le “lacrime di sangue” della Madonna sono vernice

Nessun miracolo, nessun evento straordinario, nessuna manifestazione del divino: la statua della Madonna trovata a San Gregorio d’Ippona nel Vibonese, l’1 luglio scorso, non ha “pianto sangue”.

A metterlo nero su bianco è la scienza, ovvero i ricercatori dell’Università della Calabria che hanno analizzato il “liquido” in questione. In un’intervista a “Zona bianca”, su Rete 4, il team di esperti ha infatti sentenziato: “Il risultato delle analisi del materiale trovato sulla statuina ha portato alla determinazione univoca della presenza di coloranti per tessuti“. In altre parole: niente sangue, è vernice. “Dalle nostre analisi – aggiungono – possiamo quindi escludere che si tratti di un evento miracoloso“.

La delusione in città viene espressa ai microfoni di Mediaset dal sindaco di San Gregorio, Pasquale Farfaglia: “Non c’è niente di sovraumano ma tanto di umano, chi ha compiuto questo gesto dovrebbe solo vergognarsi. Noi siamo una comunità religiosa, la maggior parte siamo cattolici, quindi abbiamo pensato che fosse un segnale nei confronti della nostra comunità“.

La statua della Madonna è stata quindi “imbrattata” da qualcuno per cause ancora sconosciute. Forse una bravata di qualche giovane, forse un modo per sperare di portare turisti nel piccolo paese alle porte di Vibo, o forse un “attacco” a qualcuno o un modo per prendere in giro – e “divertirsi” così – un’intera comunità. L’unica certezza, per il momento, è che non si è trattato di un evento miracoloso.

Da guardare positivamente la prudenza della Chiesa, dunque, che sin dall’inizio si era mostrata diffidente: perchè si parli effettivamente di “miracolo”, infatti, al di là del “sangue” devono essere presenti diversi elementi che in questo caso mancavano tutti. Ad esempio ci dev’essere una reiterazione del fatto, ovvero la lacrimazione deve ripetersi più di una volta. Oppure, come successo in altri tempi in altre parti d’Italia, deve essere accompagnata da “miracoli” veri e propri come ad esempio guarigioni improvvise e inspiegabili. Nulla di tutto ciò è mai avvenuto a San Gregorio d’Ippona.