Mar 21 Set 2021

sibarinet

Home Attualità Spettacolo Castrovillari come un parco divertimenti per...

Castrovillari come un parco divertimenti per musicisti ed amanti della musica

Partita ufficialmente i primi giorni del mese, si concluderà domani, martedì 31 agosto, la campagna di crowdfunding lanciata per la realizzazione del JOY Festival – L’Arte della Gioia, nuovo, attesissimo evento a carattere multidisciplinare che andrà ad arricchire la già importante offerta culturale  di Castrovillari, cittadina del Cosentino che proprio per il gran numero di prestigiose iniziative culturali che si svolgono nel suo territorio nel corso dell’anno, da un’idea di Sergio Gimigliano, accolta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Mimmo Lo Polito (che ha creato in tal senso un assessorato ad hoc, affidato al consigliere Ernesto Bello), è stata brandizzata a livello istituzionale come “Città Festival”.

A cura dell’associazione culturale Alegria presieduta da Maddalena Panebianco, il JOY Festival si svolgerà da venerdì 3 a domenica 5 settembre nel territorio di quella che a tutti gli effetti è considerata la capitale calabrese del Parco Nazionale del Pollino e si sostanzierà in un week end ricchissimo di appuntamenti di ogni genere, da vivere, letteralmente, con la gioia nel cuore.

Il festival prevede numerose ed interessantissime attività attinenti a cinque diverse aree tematiche (Musica, Danza, Immagine, Parola, Vita) distribuite nell’arco dell’intera giornata – a partire dalle 8.30 del mattino si potrà partecipare, tra le altre cose, a corsi di Power Yoga, Meditazione Guidata, MoveMeant, Danza su High Heels, Fumetto, Drum Circle e laboratori di Fotografia dei Concerti, Fotografia del Paesaggio, Scrittura Creativa e Scrittura Digitale – in programma negli spazi all’aperto e nelle sale del Castello Aragonese e del Protoconvento francescano.

 Ogni giorno, dalle 17 in poi, il Joy Festival – l’Arte della Gioia si trasformerà in vero e proprio parco divertimenti per musicisti, appassionati, amanti della buona musica, prima con gli incontri e le masterclass tenute da artisti di assoluto rilievo (venerdì 3 ci sarà la Masterclass di Batteria con uno dei migliori batteristi del mondo: HORACIO “El Negro” HERNANDEZsabato 4, dopo la Meditation Beats curata da DAVIDE SHORTY, si terrà un Corso di Scrittura di Canzone d’Autore coordinato da SASA’ CALABRESE, che vedrà la partecipazione del grandissimo giornalista musicale GINO CASTALDO e di DARIO BRUNORI, mentre domenica 5 sarà la volta della Masterclass di Chitarra a cura dell’incendiario chitarrista di Vasco Rossi, STEF BURNS).

Dalle ore 19, invece, si potrà partecipare agli appassionanti DJ Set tematici (nelle tre serate, rispettivamente, jazz, canzone d’autore e rock) a cura di Alex Perdido – nel corso dei quali si potrà degustare anche un ottimo aperitivo a cura dell’Officina del Gusto – mentre dalle ore 21, prima del concerto di chiusura delle singole giornate (che il 3 si sostanzierà nell’Afro Beaters Live Set di Alex Perdido con ospiti Abramo Laye Senè e il Maestro Garofalo dei Sud Sound System, il 4 vedrà di scena i Castrum Sound e il 5 prevede una coinvolgente jam session aperta a tutti i musicisti presenti), inizieranno i grandi eventi serali realizzati in joint venture con il XX Peperoncino Jazz Festival.

Sul palco principale dell’evento, che sarà allestito nel cortile del Castello Aragonese, in serata venerdì 3 sarà di scena la leggenda del Latin Jazz HORACIO “EL NEGRO” HERNANDEZ, che per l’occasione dialogherà musicalmente con il trio di un grandissimo musicista originario di Castrovillari: il chitarrista ROY PANEBIANCOsabato 4, invece, dopo lo spettacolo nel corso del quale, attraverso racconti, aneddoti e proiezioni di video inediti GINO CASTALDO presenterà il libro “Lucio Dalla” scritto a quattro mani con Ernesto Assante, sarà la volta del trio composto da SASÀ CALABRESE, DANIELE MORACA e DARIO DE LUCA, che proporranno il loro personalissimo omaggio musicale all’indimenticabile cantautore bolognese, con la partecipazione straordinaria, in qualità di Special Guest, di DARIO BRUNORI, mentre domenica sera sarà la volta di GINO CASTANLO che proporrà il suo famoso format “Lezioni di Rock” proponendo una full immersion nella musica dei PINK FLOYD e, a seguire, sarà la volta del portentoso chitarrista americano STEF BURNS, che salirà sul palco al fianco della formidabile band degli AVULIVE.

Queste sono le ultime ore, dunque, per dare il proprio piccolo/grande contributo per la realizzazione di questo nuovo, originalissimo festival (che è inserito nel piano di comunicazione del Peperoncino Jazz Festival) e per renderlo accessibile a tutti, inclusivo (tanti corsi e attività – realizzati anche in collaborazione con la C.R.I., con l’A.F.D. e con altre associazioni che lavorano sul territorio – dedicati ai bambini, agli anziani, ai ragazzi delle scuole e alle persone con disabilità, saranno completamente gratuite), sostenibile (per la promozione e la realizzazione dell’evento, completamente plasticfree, è previsto l’utilizzo esclusivo di materiale riciclabile) e sicuro (nel pieno rispetto della normativa anti Covid), aderendo alla campagna di crowdfunding “JOYAMO INSIEME” (visionabile al link https://www.ideaginger.it/progetti/joyamo-insieme.html).

Essa si appoggia sulla piattaforma Idea Ginger e prevede tantissime, possibili, esclusive “ricompense” per chi crederà in questo progetto ambizioso e aiuterà la giovane associazione castrovillarese a renderlo una bellissima realtà!