Lun 20 Set 2021

sibarinet

Home Politica Regionali, botta e risposta tra Boccia...

Regionali, botta e risposta tra Boccia (Pd) e Magorno (Iv)

“Italia viva fa sapere che alle prossime elezioni regionali in Calabria resta alla finestra? Consiglierei loro di fare attenzione a non sporgersi troppo. Poi si rischia di non esserci più”.

Così Francesco Boccia, deputato Pd e responsabile Enti locali della segreteria nazionale, lasciando la Federazione Pd di Cosenza. “Le loro divisioni tra chi è ancorato alle origini di centrosinistra – prosegue – e tra chi briga per andare a destra sono note”.

“Mentre il mini apparato da queste parti briga su cosa fare – conclude – prima o poi dovranno decidere se stare a destra o a sinistra. Per fortuna i loro elettori sono più lungimiranti e sono convinto che sosterranno il progetto di Amalia Bruni”.

A stretto giro la replica del senatore e leader regionale del partito fondato da Matteo Renzi, Ernesto Magorno: “In queste ore è tornato a parlare il capo della “banda dei falsari”, Francesco Boccia. Si tratta dell’uomo mandato da Roma che ha gettato da una rupe il Pd. Con le sue mosse ha distrutto profili importanti che potevano rappresentare una buona figura di candidato a Presidente, basti ricordare la vicenda legata all’apprezzato Nicola Irto. Boccia richiama alla mente la famosissima scena del film “Gli Onorevoli” quando il grande Totò dal balcone del condominio grida “Vota Antonio”. Questa non è politica è avanspettacolo, e noi non partecipiamo alle recite che servono solo ad assicurare l’elezione di pochi consiglieri regionali che siederanno nei banchi dell’opposizione”.