Ven 17 Set 2021

sibarinet

Home Attualità Spettacolo i-fest International Film Festival 2021, il...

i-fest International Film Festival 2021, il grande cinema sbarca in Calabria

Si è svolta ad Arcavacata di Rende, presso il foyer del T.A.U. (Teatro Auditorium dell’Unical), la conferenza stampa di presentazione di i-fest International Film Festival 2021, evento in programma dal 9 al 19 settembre prossimi non solo a Castrovillari e in altri luoghi del Parco del Pollino (a cominciare da Mormanno), ma anche nel territorio comunale di Rende, che, da un lato, ospiterà alcune importanti proiezioni presso il Cine Teatro Garden, e dall’altro sarà teatro di una ricchissima “quattro giorni” organizzata in collaborazione con l’Unical.

La conferenza stampa è iniziata con la proiezione di un breve “trailer”, che attraverso una sequenza di immagini ad alto impatto emozionale ha raccontato quello che il festival calabrese osannato dalla stampa nazionale regalerà al suo pubblico nel corso degli 11 giorni di programmazione (dedicati alla figura dell’indimenticabile attore Marcello Mastroianni).

Il primo a prendere la parola è stato il responsabile dei teatri dell’Unical Fabio Vincenzi, che nei mesi scorsi ha svolto l’importante ruolo di mediatore tra l’ateneo calabrese e l’associazione culturale White Side Group, organizzatrice di i-fest, il quale ha evidenziato l’altissima valenza culturale dell’evento, mostrandosi molto soddisfatto della collaborazione, già iniziata lo scorso anno e divenuta operativa attraverso le attività che si svolgeranno dal 13 al 16 settembre, quando, grazie alla collaborazione del CAMS, della Cineteca Nazionale ed del Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Unical ospiterà alcune importanti attività culturali del festival: un interessante focus su Leonardo Sciascia – con la proiezione di due film tratti dai suoi romanzi (“Porte Aperte”, per la regia di Gianni Amelio e “Cadaveri Eccellenti”, diretto da Francesco Rosi) e la mostra fotografica “La Legalità e il Cinema – Omaggio a Leonardo Sciascia” che sarà allestita nel Foyer del Tau – fino alla masterclass tenuta dal regista polacco Lech Majewski, con la proiezione serale del suo ultimo film: “Valley of the Gods”.

Per il Comune di Castrovillari è intervenuto, poi, Ernesto Bello, assessore al Turismo e Spettacolo ma anche all’attuazione del brand “Castrovillari Città Festival”, che dopo aver portato i saluti del sindaco Mimmo Lo Polito e aver fatto un sincero plauso agli organizzatori per l’alto livello artistico dell’edizione 2021 di i-fest, ha illustrato la peculiarità e l’innovatività del suo assessorato, nato al fine di rendere operativo il brand ideato da un castrovillarese d’adozione, Sergio Gimigliano, partendo dalla considerazione della numerosità e dell’importanza delle manifestazioni culturali in programma nel corso dell’anno nel territorio comunale di Castrovillari, cittadina del Cosentino dalle indiscusse potenzialità, che nella visione dell’amministrazione comunale ha la velleità di caratterizzarsi turisticamente mettendo gli eventi culturali al centro del processo di incoming turistico e promozionale del territorio.

E’ stata, poi, la volta dell’on. Mimmo Pappaterra, che nel suo ruolo di presidente del Parco Nazionale del Pollino, partendo dalle considerazioni di Fabio Vincenzi ed Ernesto Bello ha sottolineato l’importanza di caratterizzare culturalmente l’offerta turistica di un territorio meraviglioso quale quello dell’area protetta del Parco del Pollino, portando casi pratici a supporto di questa tesi, non ultimo, proprio in campo cinematografico, il caso che ha riguardato da vicino proprio il Pollino, territorio le cui indiscutibili bellezze paesaggistiche sono state portate all’attenzione nazionale ed internazionale nel corso dell’ultima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia grazie alla proiezione del film “Il Buco”.

Per ultimo è intervenuto il direttore artistico del festival, Giuseppe Panebianco, che partendo proprio dalla considerazione della propria soddisfazione derivante dall’essere riuscito a creare una stretta sinergia istituzionale con l’Unical, con il Comune di Castrovillari e con il Parco del Pollino (in riferimento a quest’ultimo ente, in particolare, ha annunciato che i vincitori dell’importante Contest Internazionale realizzato all’interno del festival – al quale hanno partecipato ben 871 registi di una quarantina di paesi di tutti e cinque i continenti – saranno premiati con il prestigioso i-Fest AWARD 21, creazione originale del Maestro orafo calabrese Gerardo Sacco che rappresenta il Pino Loricato, ossia simbolo del Parco Nazionale del Pollino), ha poi illustrato a grandi linee il ricchissimo programma di cui ha curato personalmente ogni minimo dettaglio in tandem con la responsabile Comunicazione e Marketing del festival, la palermitana Glauce Valdini.

Dopo i ringraziamenti e i saluti ai presenti, a conclusione della presentazione di i-fest 2021, è stato lanciato un altro accattivante video, guardando il quale i presenti hanno potuto apprezzare in tutta la sua bravura, bellezza e carisma l’indimenticabile Marcello Mastroianni, al quale, ricordiamo, questa edizione di i-fest International Film Festival è dedicato.