Lun 25 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCronacaOmicidio Bergamini, rinviata a giudizio l’ex...

Omicidio Bergamini, rinviata a giudizio l’ex fidanzata Isabella Internò

Dopo più di tre ore di udienza preliminare e quasi due ore di camera di consiglio, il Gup del Tribunale di Castrovillari (Cs) Lelio Festa ha rinviato a giudizio Isabella Internò.

La donna, oggi 52enne, è l’ex fidanzata del calciatore del Cosenza Donato Bergamini, morto il 18 novembre del 1989, in circostanze mai chiarite, sulla strada statale 106 jonica, nei pressi di Roseto Capo Spulico (Cs).

Nella precedente udienza del 17 settembre, la Procura aveva ribadito la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti della donna, accusata di essere responsabile, in concorso con ignoti, dell’omicidio del calciatore.

L’ipotesi accusatoria è che la Internò, all’epoca diciannovenne, avrebbe voluto punire l’ex fidanzato per aver interrotto il loro rapporto. Dopo averlo narcotizzato e soffocato, secondo l’ipotesi dell’accusa, sarebbe stato simulato un suicidio.