Mar 26 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCronacaSindaco appena eletto, incandidabile: comune già...

Sindaco appena eletto, incandidabile: comune già commissariato

Una storia che ha dell’incredibile quanto avvenuto nel reggino a San Lorenzo.  Solo poche ore fa si festeggiava l’elezione del nuovo sindaco ed ora si ripiomba nel commissariamento.

Dopo la gioia, il dolore per Giovanni Manglaviti, eletto solo ieri primo cittadino del centro aspromontano che conta circa duemila e cinquecento abitanti. Gli scrutini lo hanno decretato vincitore assoluto delle ultime elezioni amministrative.  Un vero e proprio plebiscito per Manglaviti che ha ottenuto il 92,2% dei voti corrispondenti a 948 preferenze.

Ma dopo l’iniziale euforia, la doccia fredda: Manglaviti non può ricoprire la carica per la quale è stato eletto a causa di una condanna per falso in atto pubblico risalente a trent’anni fa, quando aveva la carica di vicesindaco.

A San Lorenzo, dunque, non ci sarà nessun nuovo primo cittadino: l’ente tornerà ad essere commissariato. Anche se Manglaviti non si da per vinto: lo stesso dichiara di aver chiesto di vedere il proprio casellario giudiziario prima di candidarsi, e questo sarebbe risultato “pulito”.