Ven 26 Nov 2021
spot_img
HomeCronacaAffittano e pagano casa per vacanze,...

Affittano e pagano casa per vacanze, ma l’appartamento non esiste. Due denunce

E stata l’indagine dei Carabinieri della Stazione di Bojano che ha permesso di risalire ai due truffatori, un 39enne del Vibonese ed una donna 46enne della provincia pavese, già noti alle FF.OO. per analoghe truffe perpetrate nell’intera penisola.

Otto i giovani di Bojano, poco più che ventenni, che al termine della scuola e soprattutto con l’avvicinarsi della stagione estiva, per mettersi alle spalle un periodo di restrizioni, lo scorso luglio avevano deciso di trascorrere qualche giorno insieme in un appartamento di Tropea.

Riponendo fiducia nelle recensioni, accettano la proposta e bonificano l’importo di euro 1.200,00 come caparra, in attesa di ricevere poi indicazioni per l’arrivo in zona e il recupero delle chiavi.

Ed ecco che arriva la truffa: dopo il bonifico, un paio di telefonate senza risposta e la successiva voce registrata “l’utente da lei chiamato non è al momento raggiungibile” fanno sorgere i primi dubbi, che diventano certezza quando uno di loro decide di contattare la titolare del B&B sito nelle immediate vicinanze dell’appartamento e la donna conferma ai ragazzi che non vi è nessuna location in affitto e che aveva già ricevuto numerose telefonate da altre parti d’Italia per la medesima richiesta.