Sab 4 Dic 2021
spot_img
HomeCronacaEx pentito, lascia la località protetta...

Ex pentito, lascia la località protetta e si costituisce in carcere

Si è consegnato nelle scorse ore al personale della polizia penitenziaria del carcere di San Pietro, a Reggio Calabria, l’ex collaboratore di giustizia Francesco Labate, genero del presunto boss della ndrangheta di Pellaro, Filippo Barreca.

Il pentito si era allontanato nei giorni scorsi da un luogo protetto che gli era stato assegnato dal ministero, annunciando alla moglie di volere ritrattare le accuse contro la cosca capeggiata dal suocero rilasciate alla Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria.

Secondo gli investigatori, che hanno confermato la decisione dell’ex pentito di costituirsi in carcere, Labate – dopo la scarcerazione del suocero a conclusione di un lungo periodo di detenzione a seguito delle condanne riportate in vari procedimenti penali come ‘Olimpia’ – si sarebbe attivato nell’area sud di Reggio Calabria per consolidare le attività criminali della cosca, soprattutto il controllo dei lavori pubblici e le estorsioni.