Mer 19 Gen 2022
spot_img
HomeAttualitàL'olio EVO calabrese a bordo della...

L’olio EVO calabrese a bordo della Stazione Spaziale Internazionale

Tra gli oli extravergine d’oliva italiani anche quello calabrese va nello spazio per condire i pasti degli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale: ad annunciarlo è l’ASI – Agenzia Spaziale Italiana.

Tra le quattro selezioni di altissima qualità che saranno inserite nel carico di provviste che accompagneranno le Expedition 67/68, che partiranno a primavera 2022 per una nuova missione spaziale, anche quello calabrese.

La selezione dei 4 oli EVO rappresentano le 533 varietà italiane e saranno inseriti all’interno del bonus food dall’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, ossia le specialità preparate a terra che ciascun astronauta può portare con sé a integrazione della dieta standard prevista.

Gli oli, distinti ed etichettati in base a intensità e profilo sensoriale, saranno a disposizione dell’equipaggio per accompagnare una specifica tipologia di cibo: carne, pesce, verdure e uno per esaltare i sapori più intensi.

L’idea dell’EVO nello spazio nasce da un accordo siglato da ASI con il CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, con la collaborazione di Coldiretti e Unaprol (il Consorzio Olivicolo Italiano), che ha lo scopo di sottolineare l’importanza del patrimonio agroalimentare italiano e valorizzare prodotto strategico per l’export del Paese, oltre che promuovere i principi di una corretta alimentazione.

“Gli extravergini selezionati per il progetto – si legge in una nota ASI – sono accomunati da un alto contenuto in antiossidanti naturali, che sono essenziali per chi, come gli astronauti, è sottoposto a condizioni di intenso stress psico-fisico”.