Mar 25 Gen 2022
spot_img
HomeAttualitàScuola Calabria, Occhiuto ai sindaci: “Se...

Scuola Calabria, Occhiuto ai sindaci: “Se terrete le scuole chiuse, io non mi opporrò”

“Non posso tenere le scuole chiuse, lo facciano i sindaci”. E’ quanto chiede il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto precisando che da parte sua non ci sarà alcuna opposizione all’eventuale rientro in classe tra una decina di giorni.

“La Dad in una regione come la nostra che ha delle carenze digitali e infrastrutturali straordinarie – aggiunge il governatore – è sempre e comunque un problema. Mi rendo conto però che aprire la scuola con qualche giorno di ritardo potrebbe essere utile a fare in modo che dopo qualche giorno gli studenti possono stare in classe senza dover poi richiuderle.

Per questo anche io ho sostenuto la posizione di tutti i presidenti della Regione che chiedevano al governo di differire di una decina di giorni l’apertura delle scuole per poter poi aprirle in sicurezza. Il governo ha scelto diversamente, ha scelto di aprirle comunque alla data stabilita. Io per mio conto ho fatto l’unica cosa che potevo fare, differire di un paio di giorni, perché tutte le ordinanze che i presidenti dovessero fare sulla chiusura delle scuole sarebbero facilmente impugnate dopo i decreti di aprile.

Quindi i presidenti di Regione non possono intervenire chiudendo le scuole, possono magari farlo i sindaci e io non mi sto opponendo alle richieste dei sindaci che chiedono la mia opinione sull’apertura o chiusura delle scuole, ma non è una competenza che hanno più i presidenti delle regioni. Noi possiamo fare pressioni sul governo ma su questo tema le pressioni non hanno sortito alcun effetto”.