Gio 6 Ott 2022
spot_img
HomeTurismoLa Calabria inserita come tappa in...

La Calabria inserita come tappa in un famoso catalogo di viaggi internazionali per il 2022

C’è una domanda turistica internazionale di turismo esperienziale, lento ed identitario con una richiesta di accoglienza autentica ed emozionale che la Calabria Straordinaria, lasciandosi alle spalle questo biennio di restrizioni causa Pandemia, può e deve finalmente intercettare e soddisfare, di più e meglio di prima. Perché questa terra e la sua rete ricettiva ha tutte le carte in regola per competere a testa alta nel mercato globale dei viaggiatori. Rispetto a tutti i numeri e trend positivi indicati per il 2022 appena iniziato bisogna soltanto armarsi di sana professionalità e sorrisi sapendo però che saranno la qualità, la semplicità e l’originalità dell’offerta complessiva a portare al traguardo.

 

È quanto ha condiviso Michele Barbieri, amministratore unico dello storico, omonimo Hotel-Ristorante accogliendo nei giorni scorsi ad Altomonte Ian Sommerville responsabile del Tour Operator inglese Arcobaleno Ltd che ha fatto tappa nella Città d’arte per conto della famosa Saga Holidays & Cruises. Ed alla Famiglia Barbieri lo stesso Sommerville ha consegnato un graditissimo omaggio: il nuovo catalogo viaggi SAGA HOLIDAYS 2022 distribuito in tutto il mondo e che tra le destinazioni della storica proposta turistica I segreti del Sud Italia e della Sicilia, alla scoperta del fascino identitario e della cultura distintiva di queste terra, include Altomonte come unica tappa nella Calabria inesplorata, insieme ad Alberobello per la Puglia (con escursione a Matera) e ad Acireale per la Sicilia (con escursione al Museo Nazionale di Reggio Calabria con i Bronzi di Riace).

 

L’attenzione confermata anche per il 2022 da SAGA HOLIDAYS al nostro borgo – ha spiegato – rappresenta per noi e per tutto il vasto territorio e patrimonio identitario attorno Altomonte (vengono citate come escursioni anche Corigliano-Rossano ed il Parco Archeologico di Sibari) uno stimolo importante ed ulteriore per ripartire dopo 2 anni. Poter cogliere finalmente l’occasione di tornare ad accogliere ed emozionare viaggiatori da tutto il mondo significa trasformare finalmente speranze ed entusiasmo in impegno concreto, da condividere con tutti. Perché – prosegue – serve gioco di squadra per rafforzare con efficacia le attese diffuse di marketing territoriale della regione intera e contribuire a scrivere ed a vendere tutti insieme il racconto vincente di una Calabria inedita, quella che l’Italia ed il mondo forse ancora non si aspettano.

 

Se, come confermano dati e previsioni Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) l’Italia recupererà nel 2022 ciò che ha perso negli ultimi due anni, facendo concludere l’anno appena iniziato su livelli identici a quelli del 2019, con una previsione di circa 37 milioni di arrivi, allora – conclude Barbieri – devono essere considerati obiettivo e priorità di quanti credono ed investono da sempre nella progettazione e nell’offerta turistica di questa terra non farsi trovare impreparati rispetto a quella che potrebbe essere una delle svolte decisive per il posizionamento internazionale dell’immagine e dell’incoming della Calabria, del Sud e del Mediterraneo.