Mar 28 Giu 2022
spot_img
HomeEconomiaEconomia e LavoroSostegno ai grandi eventi sportivi e...

Sostegno ai grandi eventi sportivi e turistici: la Regione stanzia 2 milioni di euro

Sono aperti i termini per le associazioni calabresi che vorranno aderire al bando regionale denominato ‘Avviso pubblico per la concessione di contributi per Grandi Eventi turistici a carattere sportivo Anno 2022’.

Nel complesso si tratta di 2 milioni di euro sotto forma di contributo in conto capitale. L’intensità dell’aiuto concedibile può arrivare al 100%. L’importo massimo del contributo ammissibile è pari a centomila euro.

La Regione, dunque, in linea a quanto previsto dal Piano Regionale di Sviluppo Turistico, ha previsto la concessione di contributi per l’ideazione e lo svolgimento di eventi legati a competizioni sportive agonistiche e non professionistiche che avranno la capacità di coinvolgere e attrarre quanti più turisti possibili, consentendo loro di scoprire la Calabria, indirizzandoli anche verso mete bellissime e magari poco conosciute, fuori dai percorsi tradizionali. Ogni manifestazione dovrà infatti avere tra i suoi obiettivi la promozione e la diffusione del brand Calabria come destinazione turistica sostenibile e inaspettata.

L’Avviso pubblico è teso a sostenere l’incremento dei flussi turistici e la diversificazione dell’offerta turistica regionale in tutte le province della Calabria e le manifestazioni sportive agonistiche e non professionistiche potenzialmente ammissibili a finanziamento, sono distribuite in numero di tre per Catanzaro, sette per Cosenza, sei per Reggio Calabria e due, rispettivamente, per Crotone e Vibo Valentia. Le domande potranno essere presentate fino alle ore 18.00 del 14/03/2022 sul sito http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/.

I contenuti dell’Avviso saranno presentati domani, mercoledì 9 marzo, nel corso di un webinar al quale prenderanno parte l’assessore regionale Fausto Orsomarso, la dirigente generale del dipartimento turismo Antonella Cauteruccio e il presidente di Fincalabra Alessandro Zanfino.