Dom 22 Mag 2022
spot_img
HomeAttualitàCosenza, fuori pericolo la bimba di...

Cosenza, fuori pericolo la bimba di 3 anni ricoverata: la madre morì 15 giorni fa

E’ fuori pericolo la bimba di tre anni giunta all’Annunziata,  proveniente dall’ospedale di  Castrovillari:  è sveglia e in respiro spontaneo.

La bimba, giunta insieme alla mamma, al Pronto Soccorso dell’ospedale di Cosenza lo scorso 16  aprile, a causa di complicanze legate ad infezioni da COVID,  erano state trasferite entrambe,  nella stessa giornata,  in condizioni cliniche disperate, in  Terapia Intensiva Generale e Terapia Intensiva Pediatrica,  dirette dal dott. Pino Pasqua.

La bambina, le cui condizioni cliniche erano gravissime per la presenza di multiple lesioni cerebrali, dovute verosimilmente ad encefalite Covid correlata, ha mostrato durante il ricovero un lento ma progressivo miglioramento. Al momento la bimba è sveglia, reattiva e accudita dal personale della TIP, in quanto ancora positiva al tampone molecolare. 

Esce dal coma e torna a casa anche un’altra bimba di 11 anni, giunta all’Ospedale di Cosenza, lo scorso 26 marzo,  in condizioni gravissime.

La bambina, covid positiva, proveniente dalla provincia di Reggio Calabria è arrivata al nosocomio bruzio  in  stato di coma da chetoacidosi diabetica e grave squilibrio idro-elettrolitico, tali da richiedere l’immediata intubazione orotracheale.

La piccola paziente è stata ricoverata nella T.I.P. per alcuni giorni, presa incarico dall’equipe multidisciplinare di Terapia Intensiva, diretta dal dr Pino Pasqua  e Pediatria diretta dal ff dr Natale Dodaro. 

Nonostante la gravità  registrata all’arrivo all’ospedale dell’Annunziata,  dopo i primi giorni di quadro clinico invariato, le condizioni cliniche  della bambina hanno registrato un progressivo miglioramento  tale da consentire  l’estubazione  e il ritorno al respiro spontaneo.

Dopo un periodo di degenza al reparto di Pediatria Direttore  ff dott. Natale Dodaro, la piccola ha fatto finalmente ritorno a casa.