Mer 18 Mag 2022
spot_img
HomeEconomiaEconomia e LavoroScuole Calabria, 50 milioni per costruire...

Scuole Calabria, 50 milioni per costruire 16 nuovi edifici

“Sono 16 le nuove scuole, innovative e sostenibili, che saranno finanziate in Calabria con 49.483.857 euro derivanti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, “ottenuto – scrive il parlamentare pentastellato Alessandro Melicchio, grazie al grande lavoro del presidente Conte”.

Lo stesso aggiunge: “Al Mezzogiorno, in generale, sono andati il 42,4% dei fondi: una percentuale superiore rispetto al 40% inizialmente prefissato, cresciuta grazie all’incremento di risorse. Così, anche nella nostra regione, con l’indicazione delle aree dove le scuole verranno costruite, si può dare il via al concorso di progettazione per individuare i progetti per uno dei più importanti obiettivi del PNRR nell’ambito dell’istruzione”.

Le nuove scuole saranno concepite come spazi aperti e inclusivi, costruite in modo sostenibile e verranno edificate a partire dai principi contenuti nel documento “Progettare, costruire e abitare la scuola”, elaborato da un gruppo di lavoro, composto da grandi architetti, pedagogisti ed esperti della scuola.

In provincia di Catanzaro verranno realizzate a Lamezia Terme, Soveria Mannelli, Cropani e Falerna.

Nel Cosentino a Corigliano-Rossano, Cassano alla Ionio, Villapiana, Belvedere Marittimo, Grisolia, Santa Maria del Cedro, Santa Sofia d’Epiro, Spezzano Albanese. Poi a Mileto, in provincia di Vibo Valentia e a Motta San Giovanni nel Reggino.

“Un altro progetto  a testa – chiusa il deputato del M5S  – se lo sono aggiudicati gli enti provinciali di Catanzaro e Cosenza. Si tratta della ricostruzione di scuole realizzate prima degli anni ottanta, alcune strutture risalgono addirittura anni cinquanta. Questi nuovi edifici, adesso, potranno diventare un punto di riferimento per i territori che li ospiteranno, il cuore della comunità, sostenibili e accoglienti, in grado di offrire alle studentesse e agli studenti calabresi ambienti e spazi inclusivi e innovativi”.