Sab 25 Giu 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteSalviamo il Crati, amministratori e cittadini...

Salviamo il Crati, amministratori e cittadini in cammino lungo le sponde del fiume

Amministratori locali, rappresentanti degli enti di terzo settore e cittadini in cammino per valorizzare il fiume Crati.

È questo il senso del “Trekking di idee” finalizzato al rispristino ambientale e alla fruizione sostenibile del fiume Crati a cura di un gruppo di associazioni ambientaliste calabresi. L’iniziativa si svolgerà domenica 22 maggio, alle 9, con ritrovo alla stazione di servizio in via Sant’Umile da Bisignano, a Rende. 

L’intento delle associazioni promotrici (I giardini di Eva, Primavera della Calabria, Progetto Meridiano, MEDiterranea MEDIA, WWF e Fiab Cosenza ciclabile) è quello di aprire il dialogo con le istituzioni territoriali per arrivare alla definizione di un “contratto di fiume” vero e proprio.

Alla passeggiata saranno presenti Rosaria Succurro, presidente della Provincia di Cosenza, Maria Pia Funaro, vice sindaco del Comune di Cosenza e gli assessori del Comune di Rende Marta Petrusewicz, Anna Maria Artese e Pino Munno, Pietro Tarasi, presidente del partenariato pubblico privato Contratto di Fiume Crati, Maurizio Ponte, docente dell’Università della Calabria e i referenti delle associazioni ambientaliste Nadia Gambilongo (I Giardini di Eva), Stefano Scalercio (Primavera della Calabria)  e Nicoletta Boldrini (WWF Cosenza Sila Pollino), Sandro Scalercio (Progetto Meridiano). Sono stati invitati anche il Comune di Montalto e quello di Mendicino.

L’obiettivo è raccogliere gli stimoli che il fiume fornisce ai partecipanti per trasformarli in idee, progetti e azioni concrete per il ripristino dell’ambiente fluviale e la sua fruizione sostenibile in un contesto periurbano ricco di natura e biodiversità. 

La partecipazione è gratuita. Il percorso completo è di circa 5 chilometri, il livello di difficoltà è basso. Si consiglia abbigliamento comodo, scarpe da trekking e colazione a sacco.