Sab 25 Giu 2022
spot_img
HomeTurismoTurismo, giovani calabresi a Bruxelles per...

Turismo, giovani calabresi a Bruxelles per progettare il futuro

Rientrata da Bruxelles la prima delegazione di giovani laureati calabresi per la formazione manageriale sui programmi europei e percorsi di internazionalizzazione.

Una iniziativa promossa in collaborazione con l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane sede di Bruxelles, Antenna Europe Direct della Commissione Europea di Gioiosa Ionica, Università della Calabria Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche, Unindustria Calabria e Formazione per il Sud. 

Un programma denso di incontri con esperti e funzionari delle Istituzioni Comunitarie con l’obiettivo di offrire ai giovani partecipanti le necessarie informazioni e competenze per affrontare al meglio le sfide dell’Europa, attraverso lo sviluppo di professionalità in linea alle esigenze del mercato. 

Le attività sono state strutturate per fornire le basi conoscitive per comprendere le finalità ed il funzionamento della programmazione comunitaria, favorire la conoscenza dei principali programmi europei di finanziamento, sostenere lo sviluppo dei rapporti con gli altri Paesi europei e con le Istituzioni comunitarie, potenziare la capacità di inserimento nei percorsi di progettazione e di internazionalizzazione.

La delegazione ha partecipato anche a un importante incontro di approfondimento sui percorsi di collaborazione per progetti europei nell’ambito dell’internazionalizzazione dei prodotti enogastronomici e turistici organizzato dall’Associazione dei Calabresi in Europa di Bruxelles in cui si sono susseguiti gli interventi di Berenice Franca Vilardo Presidente dell’Associazione, Marco Arca Fondatore di Siendas, Giuseppe Melis docente di Marketing Turistico dell’Università di Cagliari e Pietro Lunetto di Radio MIR la voce dei calacresi nel mondo.

I giovani laureati selezionati presenti in delegazione sono Martina Abate, Letizia Albanese, Martina Cappa, Daria Malavenda, Giuseppe Motta, Barbara Punturiero, Carmine Varone. Presenti in delegazione il Prof. Franco Rubino, docente di Economia e Management e la prof.ssa Lidia Mannarino docente di economia applicata dell’Unical. 

Il Direttore del percorso manageriale è il prof. Peppino De Rose, esperto in politiche e programmi dell’Unione europea e docente di Impresa turistica e mercati internazionali all’Università della Calabria:

“In un sistema che fa fatica a trovare le giuste soluzioni per i giovani, questa attività è una straordinaria occasione di crescita personale e di confronto a livello europeo per lo sviluppo di un percorso che acceleri il processo di mobilità europea dei giovani, facendoli divenire parte integrante e non più straordinaria del percorso educativo e formativo europeo. La consapevolezza da parte dei giovani delle opportunità in ambito europeo per formarsi prima e lavorare dopo è fondamentale. Un’istruzione e una formazione di qualità, un’efficace integrazione nel mondo del lavoro e una maggiore mobilità sono fondamentali per valorizzare il potenziale di tutti i giovani e contribuire alla crescita reale dell’Unione europea, anche alle nostre latitudini”.