Sab 2 Lug 2022
spot_img
HomeAttualitàAcqua, la Sorical diventa pubblica. Il...

Acqua, la Sorical diventa pubblica. Il consenso è unanime

Al coro di approvazioni per l’accordo chiuso a Roma dalla Regione con il Gruppo Veolia, si unisce il sindaco di Catanzaro. “L’acquisizione dell’intero pacchetto azionario di Sorical da parte della Regione è l’ennesimo, grande risultato ottenuto dal governatore Roberto Occhiuto nei suoi primi mesi alla guida della Cittadella”.

Sergio Abramo commenta quanto avvenuto ieri negli uffici della delegazione regionale a Roma. “Il presidente lo aveva detto in campagna elettorale e ha mantenuto la promessa – ha proseguito il primo cittadino di Catanzaro -. Far ridiventare la società delle risorse idriche calabresi completamente pubblica vuol dire cominciare a cancellare l’impasse in cui la stessa società si è ritrovata negli ultimi anni, gravata da un decennio in liquidazione volontaria che non ha  fatto altro che aumentare i problemi di un settore che, adesso, vede nuove prospettive di sviluppo”.

Abramo ha aggiunto: “Bisogna pertanto ringraziare il governatore Occhiuto per la sua azione incisiva e determinata, così come credo sia doveroso sottolineare il ruolo importante avuto dal suo capo di Gabinetto Luciano Vigna. Ora che la Sorical è di nuovo pubblica potrà essere un concreto supporto, attraverso il nuovo sistema di gestione integrata di acqua e rifiuti, nei confronti dei Comuni, quindi dei cittadini calabresi, che rappresentano il soggetto più interessato da questo nuovo corso. Altro aspetto fondamentale della vicenda è la possibilità di essere pienamente operativi sul fronte dei finanziamenti del Pnrr, l’opportunità più grossa e concreta per modernizzare la distribuzione della risorsa idrica calabrese eliminando gli sprechi.  Nella gestione dell’acqua – ha concluso Abramo – si volta finalmente ed è merito della Regione a guida Occhiuto”.