Gio 29 Set 2022
spot_img
HomePoliticaPonte sullo Stretto, “No grazie, le...

Ponte sullo Stretto, “No grazie, le priorità sono 106 e rete ferroviaria”

“Come in ogni campagna elettorale che si rispetti, il centrodestra riporta a galla il Ponte sullo Stretto.

Salvini dice che è indispensabile, ma forse ha la memoria corta: il suo alleato Berlusconi parla di costruire il Ponte sullo Stretto da quasi trent’anni, un’opera fantasma che ci è già costata quasi 1 miliardo di euro fra rilevazioni e perizie, e continua a costare 1.500 euro al giorno ai contribuenti, secondo l’ultimo bilancio approvato dalla società Stretto di Messina. Un record vergognoso per un’opera che nemmeno esiste”.

Lo afferma Vittoria Baldino, capogruppo del Movimento 5 Stelle nella I Commissione Affari Costituzional.

“È chiaro – continua – che il centrodestra ha perso di vista le vere priorità dei calabresi, come l’ammodernamento e la messa in sicurezza della statale 106, una strada che provoca una vittima ogni 15 giorni e il completamento dell’elettrificazione della rete ferroviaria.

Peccato – conclude Vittoria Baldino – che quelle del centrodestra siano solo promesse elettorali, il movimento 5 Stelle continuerà a battersi in Regione e a Roma per risolvere i veri problemi dei cittadini”.