Sab 24 Set 2022
spot_img
HomePoliticaElezioni, Bersani a Cosenza: “Con le...

Elezioni, Bersani a Cosenza: “Con le destre diritti a rischio”

“Non sono neanche candidato, eppure sono qui per darmi da fare come vorrei che facessero anche i cittadini”.

Pierluigi Bersani (Articolo 1), ieri pomeriggio a Cosenza, ha incontrato gli elettori del centrosinistra.

“Quando vedo parlamentari che dicono che fanno l’aliquota unica dell’Irpef, visto che in Calabria il reddito pro capite è di 17.000 euro, in Veneto, Lombardia ed Emilia è fra i 30 e 40.000 euro, se fai un’aliquota in mezzo vuol dire che chi sta sotto paga di più e chi è sopra paga di meno, – ha detto Bersani – e se fai l’autonomia differenziata in equilibrio con il cosiddetto presidenzialismo, tu hai un Paese Arlecchino, dove ognuno fa le sue scuole, le sue sanità”.

“Io credo che per il Mezzogiorno basti questo per capire che si è a rischio di una demagogia pericolosissima, c’è un rischio di regressione sui diritti sociali e diritti civili che è micidiale, – ha aggiunto – perché questa è gente che non vuole il salario minimo e vuole aumentare la precarietà, gente che vuole togliere il reddito di cittadinanza e ha votato contro il ius scholae e il fine vita”.

“Andiamo al dunque: qual è il progetto per l’Italia? – ha detto ancora Bersani – Noi siamo in questa lista unitaria e siamo per ribadire che devono star bene tutti”.