Mer 28 Set 2022
spot_img
HomeCronacaAbusò sessualmente della nipotina, condannato a...

Abusò sessualmente della nipotina, condannato a sei anni e mezzo di reclusione

Avevamo già scritto di questa terribile storia di pedofilia, nel giorno in cui la triste vicenda ebbe l’epilogo con l’arresto di un uomo. Era scatto l’arresto per l’aguzzino che aveva molestato sessualmente una bambina da quando aveva soli 10 anni. Era lo zio, coniuge della sorella del padre, oggi settantenne, ed abitava vicino l’abitazione della piccola. Gli abusi erano andati  avanti per 7 lunghi anni, fino al provvidenziale intervento della maestra che aveva notato uno strano comportamento nella ragazzina ed era riuscita a “strappare” la drammatica confessione alla piccola, oggi 20enne, per poi denunciare i fatti ai Carabinieri di Torano Castello, che coordinati dal P.M. della Procura della Repubblica di Cosenza hanno immediatamente ascoltato la piccola vittima, i testimoni e verificato con cura le dichiarazioni e trovando riscontri a quanto raccontato dalla ragazzina ed a seguito anche di mirati sopralluoghi negli ambienti teatro delle violenze, a conclusione delle attività investigative, avevano dato esecuzione alla misura di custodia cautelare, per le ipotesi di reato di violenza sessuale aggravata su minorenne.

Da quel giorno finisce l’incubo per la giovane ed oggi termina il lungo iter giudiziario con la sentenza pronunciata dalla Corte di Cassazione: l’uomo è stato condannato definitivamente alla pena di sei anni e mezzo di reclusione.