Mer 28 Set 2022
spot_img
HomeCulturaLibri“Tre colpi al cuore”, il libro...

“Tre colpi al cuore”, il libro di Sandro Principe. Una vita difficile al servizio delle Istituzioni

Una grande tradizione politica. Un esempio illuminato di protagonismo amministrativo e governo del territorio, conosciuto e apprezzato anche oltre i confini regionali. All’insegna della modernità, ma soprattutto frutto di un lucido progetto riformista di matrice socialista. 

Sandro Principe, avvocato, a lungo sindaco di Rende, deputato per due legislature, sottosegretario al Lavoro e alla previdenza sociale nei governi Amato I e Ciampi, consigliere regionale e assessore alla Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione Tecnologica e Alta Formazione, racconta in un libro avvincente, che sarà disponibile dal prossimo 29 settembre, la sua lunga storia al servizio delle Istituzioni. Le soddisfazioni, ma anche le amarezze che hanno attraversato la sua vita.

Una testimonianza di sicuro interesse che sarà al centro dell’incontro in programma lo stesso giorno, alle ore 17,30, nella sala convegni dell’Hotel “San Francesco” di Rende, dove l’esponente socialista sarà intervistato dal giornalista Francesco Kostner.

“Assieme a tanti amici e compagni socialisti di ogni parte della Calabria, che hanno annunciato la loro presenza all’incontro”, afferma Sandro Principe, “ripercorrerò cosa è accaduto nella nostra città, grazie a quali idee, a quale visione di governo, a Rende abbia preso corpo un progetto politico-amministrativo-culturale che non ha eguali. Un impegno”, aggiunge, “che, sia pure con un ruolo differente, ma con immutata passione, continua ancora oggi, e che mi auguro di poter rendere ancora più concreto. Ricorderò ancora”, prosegue Principe, “gli anni della mia esperienza come parlamentare ed esponente di Governo, le scelte compiute al servizio della Calabria nella mia veste di assessore regionale. E tanto altro. Certo”, conclude l’autore, “ci sarà spazio anche per i momenti più difficili e dolorosi, che con l’aiuto di Dio, della mia famiglia, degli amici più cari, grazie all’affetto dei Rendesi, sono riuscito a superare”.

L’appuntamento, dunque, è per il 29 settembre, alle ore 17,30, nella sala convegni dell’Hotel “San Francesco” di Rende.