Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomePoliticaAssistenza ai ragazzi con disabilità nelle...

Assistenza ai ragazzi con disabilità nelle scuole, Alecci (Pd): «La Regione non ha ancora erogato i fondi»

“A tre settimane dall’inizio dell’anno scolastico intendo evidenziare con preoccupazione il tema legato all’assistenza dei bambini e dei ragazzi con disabilità all’interno degli istituti.

Dopo i gravi ritardi nell’erogazione dei fondi per l’assistenza specialistica fatti registrare l’anno scorso, reputo opportuno non dover aspettare oltre per porre l’attenzione su questi aiuti che risultano fondamentali per gli alunni e le loro famiglie”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale Ernesto Alecci.

“Come dettato dalla Legge Regionale 27/85, infatti, ogni anno la Regione Calabria deve erogare ai Comuni i fondi utili a predisporre all’interno degli istituti scolastici il servizio di Assistenza Specialistica, svolto da personale debitamente formato. Si tratta di figure professionali specializzate che nelle scuole hanno il compito di supportare gli studenti nel superamento degli ostacoli che potrebbero influire negativamente sull’apprendimento, aiutandoli ad imparare sempre di più e con maggiore facilità.

Tali assistenti, operando a fianco degli educatori e del personale di sostegno, lavorano per favorire lo sviluppo delle competenze e dell’integrazione degli alunni a livello relazionale all’interno del contesto scolastico e formativo. Un ruolo importante, che può risultare decisivo nella crescita della motivazione di chi purtroppo ogni giorno si trova a dover “lottare” per ottenere quei risultati che per altri sono semplici azioni quotidiane – si legge nella nota.

Ebbene, ad oggi questi fondi non sono arrivati ai comuni e non si sa quando potrebbero essere erogati. Per questo motivo mi rivolgo oggi agli uffici regionali preposti affinchè si possa dare priorità a questa istanza urgentissima per tante famiglie calabresi, procedendo nel minor tempo possibile all’individuazione e all’erogazione di questi fondi.

Credo sia giusto che tutti, e sottolineo TUTTI I NOSTRI RAGAZZI siano messi nelle condizioni di dare il meglio di se stessi sin dal primo giorno di scuola, imparando il più possibile e riducendo al minimo ogni tipo di ostacolo o difficoltà. Non dobbiamo lasciare indietro nessuno!”.