Gio 1 Dic 2022
spot_img
HomeTurismoDomenica 2 ottobre alla scoperta della...

Domenica 2 ottobre alla scoperta della Calabria tra bellezze naturali e architettoniche

Tra le località della Calabria che meritano di essere prese in considerazione spicca sicuramente Mesoraca, in provincia di Crotone, che a dispetto della sua non eccessiva grandezza ha davvero tanto da offrire.

Domenica 2 ottobre a partire dalle ore 10:00 a Mesoraca il ritrovo  presso la Chiesa del S.S. Ecce Homo, per l’appuntamento WWF “RiPartiAmo al Parco Fluviale Delvergari”.

Sarà una giornata fantastica alla scoperta di favolosi luoghi e di siti di interesse storico della nostra regione. Il Santuario del S.S. Ecce Homo, fondato nel IV secolo dai basiliani, ricostruito dai francescani, i quali dimorano nel Santuario oltre cinque secoli, era dedicato alla  Santa Maria della Misericordia. Con il passar dei secoli, i monaci avevano abbandonato la loro dimora ed il monastero cadde in uno stato di desolante abbandono. Nei primi decenni del 1400, il Beato Tommaso da Firenze venne mandato in Calabria in qualità di Commissario generale per diffondere il movimento dell’Osservanza (uno dei movimenti riformatori di quel periodo dell’Ordine Francescano). Nel 1419 venne a Mesoraca e ottenne dall’Arcivescovo di Santa Severina, Angelo, per mezzo di un ricco signore di Sicilia di nome Giovanni e di alcuni Frati Minori, il permesso di riadattare a convento la dimora ormai abbandonata dai monaci Basiliani. Iniziarono i lavori di ricostruzione con molte difficoltà e solo dopo dieci anni, esattamente il 14 ottobre 1429, il papa Martino V (dietro richiesta del suddetto Giovanni di Sicilia e del popolo di Mesoraca) sancì la donazione perpetua con la Bolla indirizzata tramite il vescovo di Isola Capo Rizzuto. Da allora chiesa e convento presero il nome di Santa Maria delle Grazie, nome ricorrente ancora oggi nei documenti ufficiali.

Da un luogo sacro di cotanto splendore architettonico ad un altro di altrettanta bellezza naturale. Il percorso del parco fluviale del vergari è sicuramente una delle esperienze da non perdere. Si possono ammirare cascate e conche dalle acque cristalline nelle quali, nella bella stagione, è possibile fare il bagno. Il Parco fluviale del Vergari è un progetto ideato dall’associazione La Maruca.

Creato all’interno della Riserva della Biosfera MAB (men and biosphere)  “Sila”, ricompresa nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell’UNESCO, il parco “presenta un sentiero ad anello CAI di 20 km, con percorsi trekking di diverso grado di difficoltà, alcuni adatti per famiglie con bambini, altri riservati ai più temerari che amano praticare il torrentismo”.

I sentieri, che offrono paesaggi mozzafiato, sono intervallati da cascate e piscine naturali disposte a gradinate, in cui è possibile concedersi piacevoli e tonificanti bagni.

Ogni percorso offre un’escursione anche nella storia, essendo stati progettati in modo da intercettare diversi punti d’interesse di Mesoraca.