Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeSportDa bullizzato ai campionati del mondo....

Da bullizzato ai campionati del mondo. La rinascita con la KickboxingCosenza

Atleta calabrese, di 14 anni, ai campionati del mondo di Wako. Francesco Crivaro, di Montalto Uffugo, ha di recente raccontato alle nostre telecamere la propria esperienza di vittima di bullismo.

Per lui la palestra del maestro Raffaele De Stefano titolare della scuola KickboxingCosenza è stata una “salvezza”, gli ha permesso di abbracciare con coraggio le proprie scelte che oggi lo portano a gareggiare ai mondiali Wako cadetti.

È un momento, una scintilla che scocca in un giorno qualsiasi. Francesco Crivaro si butta nello sport con grinta e rabbia, guarda quelli che vincono, pensa che sia una bella cosa, che può servire per ottenere rispetto. È una forma di riscatto, non di vendetta, serve per diventare uomo.

«Prima kick boxing, poi la boxe. Sembra quella la mia strada: vado da De Stefano, un maestro, un fratello, un motivatore straordinario. È la persona che mi illumina, mi dà una vocazione per la disciplina che pratico. Con lui ho iniziato a scendere nel profondo, prima combattevo contro me stesso e poi con l’avversario. Ho conquistato tanti risultati prestigiosi e spero di farmi onore anche ai campionati del mondo, magari arrivando primo».

Un risultato che regala gioia e soddisfazione anche al suo tecnico cosentino De Stefano, cintura nera di quarto grado.