Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeCronacaCoppia uccisa a colpi di pistola...

Coppia uccisa a colpi di pistola nel cosentino, arrestato un presunto concorrente nell’omicidio

Questa mattina, 15 novembre 2022, a Cassano allo Ionio (CS) i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cosenza e della Compagnia di Cassano allo Ionio, con il coordinamento della D.D.A. di Catanzaro, hanno dato esecuzione all’ordinanza cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Catanzaro, nei confronti di un indagato  cinquantaseienne, sulla base della ritenuta sussistenza di gravi indizi di colpevolezza in ordine al delitto di concorso, con soggetti allo stato ignoti, in duplice omicidio con l’aggravante della premeditazione, nonché del metodo mafioso e dell’agevolazione mafiosa (artt. 110, 575, 577 n. 3), 416-bis.1 c.p.).

La misura cautelare personale, scaturisce dall’ampia attività di indagine sviluppata dal 4 aprile 2022,  in conseguenza dell’azione omicidiaria posta in essere in danno di SCORZA Maurizio Scorza e della compagna Hanene Hedhli in Contrada Gammellone del comune di Castrovillari (CS). I corpi dei due, dopo essere stati attinti a morte da 14 colpi d’arma da fuoco, venivano rinvenuti in una strada di campagna, a bordo dell’autovettura Mercedes di proprietà dello Scorza stesso, la donna sul sedile anteriore lato passeggero e l’uomo nel bagagliaio unitamente ad un agnello sgozzato.

Al riguardo, si comunica, nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che l’indagine ha consentito di accertare gravi indizi a carico dell’indagato, il quale avrebbe fornito il proprio contributo all’organizzazione criminale di stampo mafioso al fine di attirare con l’inganno lo SCORZA Maurizio all’interno del proprio podere, ove poi quest’ultimo trovava ad attenderlo i propri sicari. La stessa macabra sorte investiva la compagna dello SCORZA, testimone inconsapevole del disegno criminoso perpetrato ai danni del compagno. Le indagini proseguono per individuare gli altri responsabili.