Lun 15 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàA Morano Calabro i club automobilistici...

A Morano Calabro i club automobilistici di Cosenza e della Calabria

I soci della Scuderia Bruzia di Cosenza, accompagnati dal direttore regionale della Mg Car Club Calabria, Roberto Vampo, (sodalizi legati da un gemellaggio) nella mattinata di sabato scorso hanno visitato Morano, il suo castello Normanno/Svevo e le sue chiese note per la vastità del patrimonio artistico custodito.

Il gruppo è stato accolto al suo arrivo dall’assessore Francesco Soave, il quale ha svolto le funzioni istituzionali e, in veste di anfitrione, si è unito alla comitiva.

I partecipanti hanno avuto modo di apprezzare la Collegiata di Santa Maria Maddalena, il cui stile barocco si accosta magnificamente all’eleganza del polittico di Bartolomeo Vivarini. Quindi, risalendo Via Domenico Cappelli, macchine allineate in corteo, hanno attraversato l’abitato sino a raggiungere la chiesa arcipretale dei Santi Pietro e Paolo dove hanno potuto ammirare le opere del Bernini e del Pomarancio. Dalla sacra struttura è seguito un rapido trasferimento al maniero medievale per una suggestiva full immersion nelle vicende cavalleresche dei secoli passati.

«Mg Car Club d’Italia – abbiamo appreso dall’ing. Roberto Vampo – nasce nel 1973 per rappresentare il marchio in Italia. Quest’anno ricorre, pertanto, il cinquantesimo anniversario della fondazione. Il club ha la presidenza in Veneto e la segreteria in Lombardia, a Monza, ma è presente in tutto il Paese, dove opera con i suoi direttori regionali. Tra le attività congiunte alla passione per questa prestigiosa casa automobilistica vi è la scoperta e la conoscenza a scopo turistico dei luoghi e delle comunità presenti nel territorio; per tale ragione abbiamo voluto tuffarci nella fascinosa Morano e godere, seppur fugacemente, dei suoi straordinari attrattori».

«Abbiamo salutato con piacere – afferma l’assessore Soave – i nostri amici cosentini e il direttore regionale della Mg Car Club Calabria, Roberto Vampo. Riteniamo che la miglior promozione per il borgo sia quella di mostrarne direttamente ai fruitori le peculiarità e i beni culturali di cui dispone. L’aver scelto di abbinare Morano alle gite sociali dei due sodalizi motoristici ci inorgoglisce e ci incoraggia a impegnarci per rendere sempre più bello e a misura d’uomo il nostro paese».