Mer 17 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàFrittura perfetta per il cenone di...

Frittura perfetta per il cenone di Natale: i segreti per una pastella leggera e croccante

La frittura è uno dei piatti più amati e versatili della cucina italiana, ma anche uno dei più difficili da realizzare a regola d’arte.

Chi non ha mai sognato di portare in tavola una frittura dorata e croccante, senza tracce di olio e con una pastella leggera e saporita? Ecco alcuni consigli e trucchi per ottenere una frittura perfetta per il cenone di Natale, che farà felici grandi e piccini.

Scegliere gli ingredienti giusti

Il primo passo per una buona frittura è scegliere gli ingredienti giusti, sia per la pastella che per il ripieno. Per la pastella, si può usare la farina 00, oppure una miscela di farina di riso e di mais, che rende la frittura più croccante e digeribile. Si può aggiungere anche un pizzico di lievito, per dare più leggerezza, e un po’ di birra, per dare più sapore. La pastella deve essere fluida, ma non troppo liquida, e deve avvolgere bene gli ingredienti senza formare grumi.

Per il ripieno, si può scegliere tra una varietà di verdure, come zucchine, melanzane, carciofi, cavolfiori, broccoli, funghi, peperoni, cipolle, ecc. Si possono anche usare dei formaggi, come la mozzarella, il provolone, il caciocavallo, ecc. oppure della carne, come il pollo, il tacchino, il vitello, il maiale, ecc. oppure del pesce, come le alici, i calamari, i gamberi, le seppie, le cozze, le vongole, ecc. Si possono anche preparare dei fritti misti, combinando diversi ingredienti a piacere.

Preparare gli ingredienti

Prima di friggere, bisogna preparare bene gli ingredienti, tagliandoli a pezzi di dimensioni uniformi, lavandoli e asciugandoli bene. Se si usano delle verdure, si possono sbollentare per qualche minuto in acqua salata, per renderle più tenere e saporite. Se si usano dei formaggi, si possono infarinare leggermente, per evitare che si sciolgano troppo. Se si usano della carne o del pesce, si possono marinare per qualche ora in succo di limone, aglio, prezzemolo, sale e pepe, per insaporirli e ammorbidirli.

Friggere con la tecnica giusta

Il segreto di una frittura dorata e croccante è friggere con la tecnica giusta, usando un olio di qualità, una temperatura adeguata e una padella capiente. L’olio ideale per friggere è quello di semi, come il girasole, l’arachide, il mais, ecc. che ha un punto di fumo alto e non altera il sapore degli ingredienti.

L’olio deve essere abbondante, almeno 3-4 cm, e deve coprire bene gli ingredienti. La temperatura dell’olio deve essere tra i 170 e i 180 gradi, e si può controllare con un termometro da cucina o con un pezzetto di pane: se l’olio frigge e il pane diventa dorato in pochi secondi, la temperatura è giusta.

La padella deve essere capiente, in modo da non sovrapporre gli ingredienti e da non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Si consiglia di usare una padella in acciaio o in ghisa, che distribuisce bene il calore e non si deforma. Si deve friggere poco alla volta, immergendo gli ingredienti nella pastella e poi nell’olio ben caldo, e lasciandoli friggere per qualche minuto, fino a quando non diventano dorati e croccanti.

Si deve girare gli ingredienti una sola volta, con una pinza o una schiumarola, per non bucarli e far uscire il succo. Si deve scolare gli ingredienti su carta assorbente, per eliminare l’olio in eccesso, e salarli leggermente.

Servire la frittura

La frittura va servita calda, appena fatta, per apprezzarne la croccantezza e la fragranza. Si può accompagnare con delle salse, come la maionese, il ketchup, la salsa rosa, la salsa tartara, ecc. oppure con delle verdure fresche, come l’insalata, il pomodoro, il cetriolo, ecc. Si può anche spolverare con del formaggio grattugiato, del prezzemolo tritato, del peperoncino, ecc. per dare più gusto.

La frittura è un piatto semplice ma delizioso, che può rendere il cenone di Natale più allegro e conviviale. Seguendo questi consigli e trucchi, si può ottenere una frittura dorata e croccante, che farà la gioia di tutta la famiglia. Buon appetito e buon Natale!