Mer 24 Lug 2024
spot_img
HomeTurismoSan Nicola Arcella, il giugno da...

San Nicola Arcella, il giugno da favola dell’Arcomagno

Giugno si è rivelato un mese straordinario per l’Arcomagno, che ha registrato il record di 10. 000 visitatori.

Le visite hanno preso il via il primo giugno, segnando l’inizio di una stagione estiva che si prospetta promettente. Questa affluenza record non è un caso isolato, bensì il risultato di una pianificazione attenta e di una promozione efficace.

Elemento importante di questo successo è stata, innanzitutto, la consapevolezza delle regole da parte dei visitatori, la maggior parte dei quali ha appreso le informazioni sulle modalità di accesso all’Arcomagno dal web, un chiaro indicatore, dunque, del buon lavoro di comunicazione svolto durante l’anno.

I visitatori hanno espresso grande soddisfazione per la tranquillità, la pulizia e l’ordine del sito. Sono questi gli aspetti principali che hanno permesso loro di godere appieno dell’ambiente naturale, valorizzando l’esperienza di visita e incentivando il passaparola positivo.

Significativa è stata la presenza di turisti internazionali, ovvero il 30% dei visitatori, provenienti soprattutto da Stati Uniti e Sud America. Questo dato, confermato dalle transazioni elettroniche, evidenzia ulteriormente l’efficacia delle strategie promozionali, tra cui la partecipazione a fiere di settore come il Fitur di Madrid, che puntava ad un pubblico target proveniente, appunto, dagli Stati Uniti e dall’America del Sud.

Tutto ciò ha avuto inevitabilmente un impatto sull’economia locale, poiché molti dei visitatori hanno prolungato il proprio soggiorno a San Nicola Arcella e sulla Riviera dei Cedri, esplorando il borgo e usufruendo delle strutture locali.