Home Costume & Società La Confraternita della Frittola Calabrese -...

La Confraternita della Frittola Calabrese – “La Quadara”, tra gastronomia, tradizioni e promozione del territorio.

di Francesco Mannarino

È tutto pronto per la due giorni organizzata dall’associazione di promozione sociale Confraternita della Frittola calabrese “La Quadara”, che si svolgerà tra Cosenza e la Sila nei giorni di sabato 26 e domenica 27 gennaio.
Si parte dal pomeriggio di sabato alle ore 15,30, presso l’Hotel Royal di Cosenza, dove – su invito del Presidente nazionale della FICE, Federazione Italiana dei Circoli Enogastronomici, Marco Porzio, presente per la prima volta in Calabria – si terrà un incontro/dibattito per individuare e programmare iniziative idonee a favorire lo sviluppo della F.I.C.E. nel sud Italia.
All’incontro parteciperanno le tre associazioni cosentine affiliate F.I.C.E. (confraternita della Frittola Calabrese, organizzatrice dell’evento, l’Accademia delle tradizioni enogastronomiche di Calabria e la Confraternita del baccalà di Cosenza) e le due confraternite pugliesi del Pampascione Salentino e del Capocollo di Martina Franca, appositamente giunte nella città bruzia per onorare l’invito dei confratelli gemellati della Quadara.
Ad accompagnare il presidente Porzio (già Priore della confraternita del gorgonzola di Cameri) saranno il Priore della confraternita della Grappa di Brescia, Renato Paini, e il Priore del Nebbiolo di Novara, Alberto Sebastiani.

La serata di sabato proseguirà con una visita guidata lungo le vie cittadine e cena al centro storico di Cosenza, rigorosamente a base di prodotti tipici cosentini.

Domenica 27 gennaio, di buon mattino, la carovana di oltre 180 persone, tra confratelli, associati, amici e simpatizzanti, si trasferirà in Sila dove, con la magia del paesaggio innevato, visiterà l’affascinante Abbazia Florense e proseguirà per il centro visite del Cupone.
La giornata si concluderà con una mega frittolata scenografica (ma non solo!) allestita nella “neve fumante” a cura dell’agriturismo “Fattoria Biò” a Lagarò.

Come fissato negli obiettivi statutari, l’associazione della Quadara cosentina mira alla promozione del territorio partendo dalle tradizionali eccellenze gastronomiche.
In appena due anni di attività, il movimento de “La frittola” sta incuriosendo e affascinando il mondo delle confraternite enogastronomiche di tutta Italia, tant’è che il successo e l’entusiasmo dei suoi 9 soci fondatori guidati dal Priore Emiliano Iantorno ha attirato l’attenzione dei vertici della Federazione Nazionale, che ha deliberato di concedere proprio alla “Quadara” l’ambito onore di organizzare, per il 2022, il raduno nazionale delle Confraternite enogastronomiche.

Dopo la trippa di Moncalieri (2019), dopo l’aceto balsamico di Modena (2020) e l’Accademia dai Crjarsons di Udine (2021), toccherà alla frittola calabrese di Cosenza ospitare i rappresentanti di tutte le confraternite d’Italia, che porteranno le proprie testimonianze di folklore e tradizione e coloreranno le vie cittadine con i propri preziosi paludamenti.

La sfida è di quelle impegnative ma la grande passione dei confratelli della Quadara e l’amore che essi nutrono per la propria terra e le sue tradizioni li aiuterà a superarla egregiamente!