Catanzaro, Jesus Revolution al Parco Gaslini

12
Jesus Revolution al Parco Gaslini
Jesus Revolution al Parco Gaslini Catanzaro

Dal 22 al 26 maggio al Parco Gaslini di Catanzaro, nel cuore del quartiere Lido, farà tappa il “Revolution Tour 2019” organizzato dall’Associazione Jesus Revolution Italia con il patrocinio dell’amministrazione comunale. L’evento – l’unico organizzato in Italia insieme a Matera e Modugno – è stato presentato a Palazzo de Nobili e prevede un ampio programma di attività che si svolgeranno ogni giorno a partire dalle 18.30 con concerti, danze, momenti di preghiera e predicazione all’aperto del Vangelo. Ad affiancare i promotori dell’iniziativa al palazzo comunale è stato il sindaco Sergio Abramo che ha sottolineato il ruolo fondamentale della chiesa, e di quella evangelica per l’evento specifico, “non solo come punto di riferimento per i fedeli, ma anche per l’impegno sociale da sempre profuso nel dare ascolto e sostegno a chi ha più bisogno, fungendo da collante tra i quartieri della nostra città”.

A presentare le finalità della manifestazione sono stati Emilio Quirino della chiesa evangelica Riconciliazione e Vittorio Valente della chiesa Mara Natha di Catanzaro che sul territorio promuovono l’obiettivo sposato a livello internazionale da Jesus Revolution nel portare il Vangelo sulla strada e tra i giovani. Catanzaro, in particolare, ospita anche una scuola di formazione, il cui direttore è Antonio Barberio, che registra la presenza di allievi provenienti da tutta Italia. A ringraziare la città per l’accoglienza dimostrata sono stati, inoltre, Eivjind Aadland, membro del Consiglio Internazionale di Jesus Revolution, e Sebastian Melen, leader del movimento giovanile, provenienti dalla Norvegia, Paese in cui è stata fondata l’associazione.

Il consigliere comunale Enrico Consolante, nel sottolineare il supporto dato dall’amministrazione nella fase organizzativa, ha aggiunto che “questa associazione, senza alcun contributo, si avvale del sostegno di tanti professionisti che anche a Catanzaro si stanno prodigando per avvicinare soprattutto i giovani alla chiesa”.

Pubblicità