Polstrada, week-end di controlli per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza

Pubblicità

Anche nell’ultimo week-end è continuata l’attività della Polizia Stradale per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. 

In particolare, nella notte tra sabato e domenica, due pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Cosenza hanno attuato lungo la SS 106 jonica, arteria notevolmente trafficata nella stagione estiva e con alta concentrazione di locali notturni, servizi di controllo volti a prevenire i pericoli scaturenti dalla guida di chi ha precedentemente assunto sostanze alcoliche. 

Nel corso del servizio sono state rilevate, oltre ad altre infrazioni al Codice della Strada, 9 violazioni specifiche per guida in stato di ebbrezza alcolica; per questo motivo a tali ultimi conducenti sono state ritirate le patenti di guida. In quattro casi il tasso alcolemico è risultato superiore a 0,80 g/l e per tale motivo i conducenti sono stati deferiti all’A.G. per guida in stato di ebbrezza. Complessivamente sono stati controllati 49 veicoli e identificate 63 persone. 

Nella notte di giovedi 1 agosto, inoltre, le pattuglie del Distaccamento di Scalea, hanno 

contestato a due turisti campani il possesso di sostanze stupefacenti. 

E’ nei periodi dell’anno in cui maggiore è la mole di traffico dovuta alla presenza di molti turisti lungo le nostre arterie stradali che lo sforzo della Polizia Stradale, in termini di impegno, uomini e mezzi dedicati alla prevenzione e repressione di tali fenomeni, aumenta e si rafforza per garantire a tutti automobilisti la libertà di potersi muovere in sicurezza e senza pericoli. 

La Polizia Stradale, lavora quotidianamente con instancabile impegno, affinchè gli automobilisti strada possano percorrere le nostre strade senza il pericolo di incrociare persone in stato di alterazione psicofisica dovuto all’assunzione di alcol o di droghe. 

Pubblicità