Home Attualità Frecciargento Sibari – Bolzano: la soddisfazione...

Frecciargento Sibari – Bolzano: la soddisfazione dell’Associazione Ferrovie in Calabria

“Il prossimo 16 settembre verrà ricordato come una nuova, storica data per il trasporto ferroviario a lunga percorrenza e ad Alta Velocità in Calabria. Ancor più storica, per la Ferrovia Jonica, per lo meno sul tratto calabrese, che per la prima volta, da questa fatidica data, verrà raggiunta da un servizio Frecciargento. Ci riferiamo al ben noto Sibari – Bolzano e viceversa del quale si discute da alcuni mesi, e che affonda le radici nella proposta, lanciata ormai più di un anno fa da parte di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle della sibaritide, e con particolare riferimento alla Senatrice Rosa Silvana Abate, relativa all’istituzione di un collegamento ferroviario veloce tra Sibari e Roma Termini. Una necessità effettiva, visto e considerato che l’intero territorio della sibaritide, sul quale gravitano anche gli importanti centri di Rossano e Corigliano, fusi in un’unica municipalità, è oggi costretta a servirsi esclusivamente del trasporto su gomma per raggiungere la Capitale (ma in realtà anche buona parte del resto d’Italia). Ma i circa 190.000 abitanti di questo territorio che soffre un gravissimo isolamento, dopo la soppressione dei treni a lunga percorrenza a cavallo tra il 2009 ed il 2011, non sono bastati per rendere sostenibile quello che, ricordiamo, è normalmente un servizio ferroviario a mercato”, è quanto scrive in una nota Roberto Galati dell’associazione Ferrovie in Calabria. “Chiaramente la proposta di Trenitalia –prosegue– dimostratasi disponibile in ogni caso all’istituzione di questo collegamento, indirizzata alla Regione Calabria, è stata quella relativa alla sovvenzione di almeno parte dei costi di esercizio di un collegamento tra Sibari e Roma Termini: questa ipotesi però, risultando estremamente costosa (sarebbe stato necessario uno stanziamento di circa 4 milioni di Euro da parte della Regione Calabria), è stata bocciata in favore di un’alternativa molto più economica, razionale ed in realtà anche molto interessante a livello di appeal. Nasce così la proposta di prolungamento da Roma Termini fino a Sibari, di una già esistente coppia di treni Frecciargento tra Bolzano e Roma Termini e ritorno, creando così un inedito collegamento Sibari – Roma Termini – Bolzano, con fermate intermedie a Paola, Scalea-Santa Domenica Talao, Salerno, Napoli (probabilmente Afragola), Roma Termini, Firenze Campo di Marte, Bologna Centrale, Verona Porta Nuova, Rovereto, Trento. Non trattandosi quindi di un collegamento ex novo, ma di un semplice (…si fa per dire!) prolungamento, la sovvenzione della Regione Calabria, necessaria al mantenimento dei costi di esercizio del nascente Frecciargento, è “limitata” a 1.450.000 € per un anno. Al termine dell’anno di prova, in ogni caso, Trenitalia valuterà se confermare tale collegamento, sulla base dei ricavi da vendita dei biglietti. Il servizio sarà effettuato tutti i giorni, con partenza da Sibari alle 6,25, raggiungendo la Capitale dopo quattro ore, per proseguire verso Bolzano (l’arrivo previsto dovrebbe variare poco rispetto ad oggi, ovvero le 15.14) . Da Roma il ritorno è previsto in partenza alle 17,50, con arrivo a Sibari alle 22,05. La partenza da Bolzano in direzione sud, dovrebbe rimanere attorno alle attuali 13.16.