La lunga tribolazione dei lavoratori Coop Service davanti la Prefettura

117

E’ stata antipipata ad oggi la riunione, prevista per domani in Prefettura, per discutere dell’intricata vicenda dei lavoratori della Multiservice Sud e della Coopservice che svolgono attività di servizio presso l’Azienda Ospedaliera di Cosenza.

Una decisione assunta dal Prefetto Paola Galeone, già dal 30 novembre, giorno in cui, dopo l’arrivo delle prime lettere di licenziamento, i lavoratori delle due ditte avevano deciso di incrociare le braccia così da mandare al collasso tutto il sistema ospedaliero bruzio.
Le 92 unità sono indispensabili per l’Ospedale dell’Annunziata tanto che, senza il loro apporto, il nosocomio bruzio è andato in tilt. Tutto bloccato, anche gli interventi.

Questo pomeriggio dunque la tanto agognata riunione indetta dal Prefetto, con
il commissario per il piano di rientro, il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, i responsabili della Coopservice e della Multiservice Sud,
i rappresentanti delle sigle sindacali e dei lavoratori.

Ed ancora alle ore 19:00 di questa sera, da piazza XI Settembre si odono solo urla provenire dal piano superiore, nulla di più. Pare, comunque, che anche questa ennesima riunione non abbia prodotto le decisioni sperate.