Serie Bkt, Perugia- Cosenza 2-2: una partita di carattere

Pubblicità

Perugia – Cosenza 2-2 


Il Perugia dimostra fin dai primi minuti la propria superiorità, mettendo in difficoltà i calabresi, che sono chiamati alla vittoria per uscire dalla zona retrocessione.

Il Perugia sfrutta un buon giro palla che costringe i lupi ad arretrare nella propria metà campo. Il Cosenza riesce solo dopo dieci minuti ad affacciarsi nell’area di rigore avversaria. Protagonista al 17’ del primo tempo Iemmello, che dopo essersi procurato la punizione, realizza il gol del vantaggio perugino, ribattendo la palla, che aveva precedentemente impattato il palo, in porta.  Il Cosenza prova a reagire, costruendo in avanti  con Litteri, il migliore nelle fila rossoblu nei primi 25’. Ci prova ancora il Perugia, ma Perina la tocca quanto basta per spedire la palla sul palo. Gli umbri si schiacciano in difesa lasciando spazio ai lupi che continuano a cercare spazi attraverso un fitto giro palla.

Altra occasione per il Perugia prima dell’intervallo, neutralizzata da Perina che blocca.

In apertura di secondo tempo Sciaudone sfrutta un tap in al centro dell’area, ristabilendo la parità. Squadre molto più lunghe in questo avvio di ripresa, con il Cosenza che sembra aver trovato coraggio.nel momento migliore del Cosenza il Perugia trova di nuovo il vantaggio, con un gol molto dubbio di Falasco su calcio d’angolo. Il Cosenza non si arrende, e riacciuffa il Perugia pochi minuti dopo con Rivieré, che sfrutta, in acrobazia, il cross di Baez realizzando il 2-2. Aumentano i ritmi di entrambe le squadre, con occasioni importanti da una parte e dall’altra.

Ottima occasione per D’Orazio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma non riesce a siglare il terzo gol per i Lupi. Ci prova ancora Il Cosenza, prima con Baez dal limite dell’area e poi con Rivieré, che prova un’altra acrobazia, ma si spegne sul fondo. Solo Cosenza negli ultimi cinque minuti regolamentari; ci prova anche Bruccini, che sfugge alla difesa umbra ma non riesce a superare Vicario, che si salva in calcio d’angolo.

Dragomir lascia in dieci i propri compagni nel finale di partita, dopo una partita piena di emozioni. Finisce sul risultato di 2-2, dopo quattro minuti di recupero, il posticipo della quindicesima giornata di serie B tra Perugia e Cosenza.
grande merito al Cosenza che ha dimostrato grande carattere, sfiorando anche l’impresa in più occasioni.


Perugia: Vicario; Rosi; Gyomber; Sgarbi; Di Chiara; Nicolussi Caviglia; Carraro; Dragomir; Capone; Fernandes; Iemmello

Panchina: Fulignati; Albertoni; Rodin; Mazzocchi; Di Chiara; Fernandes; Balić; Konate; Falzerano; Melchiorri; Falcinelli

Allenatore:  Massimo Oddo

Cosenza: Perina; Idda; Capela; Bittante; Leggittimo; Sciaudone; Pierini; Bruccini; Baez; Litteri; Rivieré

Panchina: Saracco; Monaco; Schiavi; Corsi; D’Orazio; Machach; Broh; Greco; Trovato

Allenatore: Piero Braglia

Arbitro: Sig. Fourneau di Roma 1

Assistenti: Sig. Robilotta di Sala Consilina; Sign. Zingarelli di Siena

IV Uomo: Sig. Bitonti di Siena

Marcatori: Iemmello (PER); Sciaudone (COS); Falasco (PER); Rivieré (COS);

Sostituzioni: Machach per Litteri (COS); D’Orazio per Leggittimo (COS); Greco per Pierini (COS); Melchiorri per Nicolussi Caviglia (PER); Mazzocchi per Iemmello (PER);

Ammoniti: Sciaudone (COS); Perina (COS); D’Orazio (COS);

Espulsi: Dragomir (PER)

Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Advertisement
Web Hosting