Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Attualità Pronto il Bando per migliorare accessibilità...

Pronto il Bando per migliorare accessibilità e vivibilità dell’area esterna delle scuole

Con Decreto dirigenziale n. 16275 del 18/12/2019 è stata approvata la manifestazione di interesse per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di aree in prossimità degli edifici scolastici (zone a traffico limitato). Si tratta di un avviso aperto a tutti i Comuni calabresi che punta all’attuazione dell’azione 2.4 del Piano regionale dei trasporti (trasporto individuale non motorizzato e zone controllate). La manifestazione di interesse è pubblicata sul Burc del 30.12.2019 ed è consultabile al link: https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm3168).

L’azione mira a realizzare aree pedonalizzate nelle aree limitrofe agli edifici scolastici, con l’obiettivo di migliorare la vivibilità e la fruibilità dei centri urbani. Essa costituisce una estensione a livello di scala di isolato o di quartiere degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici, già avviati nell’ambito del programma “scuola sicura”.

Per i Comuni di maggiori dimensione questa azione, integrata con l’azione sulla city logistics per cui è in atto una manifestazione di interesse di prossima scadenza (consultabile al link:  https://www.regione.calabria.it/website/portaltemplates/view/view_bando.cfm?2998) consente di migliorare in maniera significativa la vivibilità dei centri urbani attraverso la riduzione o l’azzeramento del traffico al fine di abbattere l’inquinamento in prossimità delle scuole e aumentare la sicurezza.

I Comuni potranno presentare istanze (entro il 28 febbraio 2020) per interventi in aree limitrofe ad edifici scolastici già adeguati ai sensi delle norme tecniche delle costruzioni NTC 2008 o NTC 2018 o per gli edifici che saranno adeguati entro il 31 dicembre 2020. Si tratta degli edifici già adeguati o in corso di adeguamento per i quali con questa azione può essere significativamente migliorata l’accessibilità e la vivibilità dell’area esterna.