Virus dalla Cina, caso sospetto al sud Italia

virus-cina-caso-sospetto-sud-italia
Pubblicità

Lo spettro del virus della Cina arriva anche in Italia, dove si registra un caso sospetto a Bari. La donna rientrata dalla Cina è ricoverata nel Policlinico di Bari per un sospetto caso di coronavirus.

La donna è arrivata al pronto soccorso con sintomi apparentemente influenzali, febbre e tosse, e sono state attivate, come da circolare ministeriale, tutte le procedure previste per prevenire la diffusione del virus. Dopo poco dal Policlinico pugliese arriva la conferma: “In data odierna l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico di Bari ha segnalato agli organi competenti un caso di sospetta infezione da coronavirus 2019-nCov. Sono state adottate tutte le procedure di prevenzione previste. La paziente si trova attualmente in isolamento respiratorio e da contatto presso il reparto di malattie infettive e sta ricevendo le cure necessarie in attesa di conoscere gli esiti degli esami diagnostici di conferma”.

Adesso, come previsto dal protocollo diramato dal Ministero della Salute, i campioni biologici della paziente saranno inviati all’Istituto Spallanzani di Roma per accertamenti.

Da quanto si apprende si tratta di una cantante della provincia di Bari di ritorno da un tour in oriente che ha toccato anche la zona di Wuhan, città di origine del virus, che ha avvertito i sintomi sospetti.

La parola d’ordine in questo periodo è comunque quella di essere prudenti, soprattutto se si deve fare un viaggio in Cina. Il ministero consiglia infatti di  “valutare l’opportunità di rimandare i viaggi non necessari”.

I coronavirus, passano all’uomo solo con “un contatto diretto”, non a caso ad ammalarsi sono stati i frequentatori di un mercato di esemplari vivi di pesce. Tra uomini, virus del genere passano attraverso la saliva che finisce nelle mucose di un’altra persona.

Pubblicità