All’Anas di Catanzaro riservata la competenza della rete stradale regionale

sede regionale anas a catanzaro
incontro anas catanzaro
Pubblicità

Alla sede Anas di Catanzaro è riservata l’intera competenza sulla rete stradale regionale, compresa l’A2 da Salerno a Reggio, e che può contare su una sala operativa con turnazione sufficiente a far fronte alle esigenze dell’area provinciale.

E’ quanto il sindaco Sergio Abramo ha appreso direttamente dal responsabile della struttura territoriale Anas per la Calabria, Francesco Caporaso, in occasione di un confronto a cui hanno partecipato anche il presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, e il dirigente alle Grandi opere, Giovanni Laganà. Il primo cittadino ha incassato la risposta positiva alle sollecitazioni già rivolte negli scorsi mesi sul tema, riguardo al quale anche la deputata Wanda Ferro era intervenuta con un’interrogazione parlamentare.

“Il responsabile Anas che ho avuto il piacere di incontrare – ha commentato Abramo – ha smentito seccamente l’ipotesi di un declassamento della sede di Catanzaro, rispondendo indirettamente anche ai dubbi esposti da alcune associazioni. Mi è stato ribadito che, facendo seguito al nuovo modello organizzativo adottato dalla Società che gestisce la rete stradale su tutto il territorio nazionale, alle 16 sale operative compartimentali già in funzione h24 in tutta Italia, si aggiunge anche quella di Catanzaro con una turnazione che ad oggi è su 12 ore. Il presidio della città Capoluogo è stato, perciò, preservato riconoscendo a Catanzaro una funzione di direzione e coordinamento per l’intero compartimento regionale. Il dialogo con Anas, perciò – conclude Abramo – continua a rimanere proficuo nell’ambito di una collaborazione sinergica finalizzata a rafforzare il sistema stradale su tutto il territorio”.

Pubblicità