Sab 11 Lug 2020
Advertising
Home Politica Sulla metrotranvia interviene Francesca Cassano

Sulla metrotranvia interviene Francesca Cassano

- Advertisement -

“Come opposizione abbiamo espresso da sempre perplessità sul cronoprogramma dei lavori della metro affermando che bisognava invertirne la priorità di realizzazione tra metrotranvia e Parco benessere”. Francesca Cassano è attualmente vicepresidente del Consiglio e appartenente alle forze d’opposizione.

“Cominciando con i lavori della sola metro sul secondo tratto del Viale Parco subito dopo Via Padre Giglio, si sarebbe impedita la chiusura totale del primo tratto di Viale Mancini in attesa della realizzazione della viabilità alternativa. Oggi la motivazione di quella scelta, voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale, alla luce della sempre più concreta possibilità che la Comunità Europea ritiri il progetto, appare più chiara ed evidente. Non si poteva iniziare dal secondo tratto del tracciato della metro perche’ sarebbero emerse tutte le contraddizioni come l’assenza di un progetto esecutivo della metro, la lievitazione dei costi per i sottoservizi e gli espropri dei terreni ricadenti nell’area occupata dall’opera”, scrive la Cassano.

“La lettura a ritroso degli eventi ci fa comprendere ancora di più che la scelta dell’amministrazione è stata strategica ai soli fini propagandistici consegnandoci un cantiere in pieno centro cittadino con mille problemi e senza futuro”, il suo pensiero.