Sab 18 Set 2021

sibarinet

Home Costume & Società Cultura La letteratura scende in piazza a...

La letteratura scende in piazza a Serrastretta (CZ)

di Federica Costabile

I lettori forti, sicuramente alcuni lo sanno già, amano leggere sia da soli che in gruppo. Amano discutere dei libri e scambiare opinioni su di essi e di certo tutto questo non poteva essere fermato dal virus ancora in circolazione.

A Serrastretta, prima del lockdown, un appassionato gruppo di lettura si riuniva tutti i mercoledì presso la biblioteca comunale “Luis Scalese”.

L’8 agosto, dalle ore 21 in corso Garibaldi e con il distanziamento sociale necessario alla sicurezza di tutti, questo stesso gruppo porterà in piazza la lettura condivisa de “La fattoria degli animali” di George Orwell.

Il libro, uscito per la prima volta nel 1945 ma arrivato in Italia nel 1947, andò incontro a numerosi rifiuti prima di essere pubblicato e trovare successivamente il grande successo. Al primo approccio, per chi non ne conosce il significato più profondo, la narrazione potrebbe sembrare una favola per bambini ma non è così: il tutto è una metafora del periodo staliniano e della Rivoluzione russa.

A turno ogni volontario leggerà ad alta voce un pezzo concordato precedentemente, fino ad arrivare – in serata – al completamento del libro. Chiunque potrà decidere se prestare la voce alla prosa di Orwell o svolgere semplicemente il ruolo di uditore.

Un vero e proprio esempio di letteratura che scende in piazza.