Sab 24 Ott 2020
Advertising
Home Cronaca Asp Cosenza, esplode la polemica. Paolini...

Asp Cosenza, esplode la polemica. Paolini (Aiop).”Bernaudo incompatibile”

Non usa mezze misure Enzo Paolini, presidente del’Aiop. “LA responsabile dell’U.O.C. dell’Asp di Cosenza, Giuliana Bernaudo, è incompatibile. Le funzioni della dirigente comportano il controllo sulle attività delle case d cura accreditate – spiega Paolini in una lettera indirizzata al Commissario straordinario, al governatore Santelli, a Cotticeli ed a Belcastro”.

Tanto che si annuncia, anche, l’intenzione di procedere, da parte delle case di cura, per “calunnia e risarcimento danni nei confronti della dottoressa Bernaudo”.

Insomma una situazione assolutamente insolita e pronta a sfociare in una polemica infuocata. Giuliana Bernaudo, oggi al comando della “Spedalità” dentro l’Asp più grande che c’è, è oggetto di una pesante denuncia da parte del vertice dell’Aiop, l’associazione dell’ospedalità privata. La Bernaudo, in base a quanto si legge, è autrice «di una circostanziata denuncia per truffa aggravata nei confronti di diverse strutture. Il lungo processo si è concluso con l’assoluzione piena di tutti gli imputati per insussistenza dei fatti denunciati».

Da denunciante a probabile denunciata. E, per di più, ricoprendo il ruolo di “controllore” delle stesse cliniche private che ora passano all’attacco. «In questa situazione – continua ancora l’Aiop nella sua denuncia al commissario dell’Asp di Cosenza -, emerge in maniera palese e conclamata l’incompatibilità di Bernaudo a permanere in un ruolo che comporta l’esercizio di poteri e lo svolgimento di attività che per i motivi di cui sopra – e cioè per la calunnia che i soggetti assolti ritengono sia stata posta in essere e per l’instauranda azione penale dagli stessi annunciata – non può essere realizzata con la necessaria serenità, imparzialità ed oggettività di giudizio».