Home Costume & Società Ambiente Strada abbandonata e rischiosa: da Scala...

Strada abbandonata e rischiosa: da Scala Coeli a San Giovanni in Fiore

di Antonio Loiacono

La scarsa (ma potremmo sicuramente osare definendola “mancata”) attenzione che l’Amministrazione Provinciale di Cosenza dedica alla SP260, che interessa il territorio del Comune di Scala Coeli attraversandolo e snodandosi fino a San Giovanni in Fiore, ha origini così remote da consolidarsi periodicamente fino a sparire dalla toponomastica e dallo stradario dell’Ente cosentino in Piazza XV Marzo al civico 5!

Alcuni loro mezzi, a volte, appaiono, evocati da chissà quale medium, sul territorio del Comune jonico ma, come ectoplasmi in una seduta spiritica, immediatamente spariscono senza colpo ferire!

L’abbandono, da parte dell’Ente proprietario, di questa strada provinciale nel tratto in argomento è evidente “ictu oculi”. L’arteria (sclerotizzata!) stradale è priva delle caratteristiche essenziali per definirla tale: la sua sagoma è deformata nella quasi totalità del tracciato; la segnaletica orizzontale non esiste mentre quella verticale è fagocitata dalla vegetazione che cresce rigogliosa fino ad occupare parte del piano viario (le cunette non esistono più); guard-rail e pontini sono “abbracciati” dai rovi fino a sparire alla vista dei malcapitati automobilisti!

La stessa strada provinciale, infine, è in crisi d’identità!

Da qualche decennio la ex strada statale 108 S. Giovanni in Fiore – Cariati è, infatti, diventata Strada Provinciale 260 ma, con fermezza, alcuni cartelli, lungo la stessa, difendono come baluardi l’antica denominazione! Dovrebbero essere rimossi, ma da chi?

L’abbandono è lapalissiano!