Home Politica Commissario sanità, spunta il nome di...

Commissario sanità, spunta il nome di un giovane avvocato romano

Tutto al limite della farsa. Svanita l’ipotesi di affidare l’incarico di commissario ad acta per il piano di rientro della sanità calabrese ad Eugenio Gaudio, il quale dopo poche ore dalla sua nomina ha dato forfait, arriva un’indiscrezione, rilanciata dal sito Approdo Calabria. Secondo il giornale online potrebbe essere il 38enne avvocato romano Jacopo Marzetti il prossimo della lista

“Dopo la debacle di Eugenio Gaudio, affiora con sempre maggiore preponderanza la possibilità che a rivestire il ruolo di Commissario regionale ad acta per la sanità calabrese possa essere chiamato l’avvocato Jacopo Marzetti, romano, le cui capacità ad affrontare “missioni impossibili” sono emerse nella gestione della Comunità “Forteto”, in Toscana, luogo tristemente notissimo alle cronache per abusi reiterati su minori ed oscure manovre economiche, in cui Marzetti ha rivestito il ruolo di Commissario del Governo. La figura di Marzetti è politicamente trasversale e gode di considerazione ad ampio raggio nell’arco delle rappresentanze partitiche e movimentistiche”. 

Ma chi è Jacopo Marzetti?

Avvocato iscritto all’Albo di Roma, dopo la laurea in Giurisprudenza ha conseguito, sempre presso l’Università “La Sapienza” di Roma, anche la laurea in Scienze Politiche e il Dottorato di Ricerca in Diritto Amministrativo. Esperto in Scienze delle Pubbliche Amministrazione, ha dedicato gran parte della sua attività professionale nel Diritto dei Minori divenendo nel 2016 Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Lazio.