Home Sport Calcio Frosinone - Cosenza, prima vittoria stagionale....

Frosinone – Cosenza, prima vittoria stagionale. L’ottava è quella giusta!

Frosinone – Cosenza 

Riparte, dopo lo stop per le nazionali, il campionato di Serie B. Anticipo valido per l’ottavo turno in scena al “Benito Stirpe” di Frosinone dove i Ciociari ospitano il Cosenza del tecnico Occhiuzzi, ancora alla ricerca dei primi tre punti stagionali.

Ordine, corsa e grinta, queste le parole d’ordine di Occchiuzzi per affrontare una squadra dalle grandi qualità. Il Frosinone di  Nesta vuole condurre il gioco come sa, provando a sfruttare le qualità e i centimetri del reparto più avanzato ma i calabresi riescono a contenere le manovre dei padroni di casa.

I calabresi molto alti nella prima fase di gioco che si concede qualche rischio in fase di non possesso, lasciando molto spazio tra i reparti. I padroni di casa prediligono un fraseggio corto e una disposizione compatta sul terreno di gioco per sfruttare la tecnica delle due punte e scardinare la linea difensiva, compatta e ordinata, dei Lupi. Difficile trovare spazi per entrambe le formazioni che provano a mettere in difficoltà gli estremi difensori con tentativi dalla distanza. Si rende più pericoloso il Cosenza con Bahlouli prima e Carretta poi, mentre il Frosinone risulta ingabbiato tra i reparti degli ospiti abili a non concedere la possibilità ai Ciociari di esprimere al meglio il proprio gioco.

Prova ad accelerare il Frosinone sulle fasce per portare più palloni in area, zona del campo favorita dai gialloblù, considerando i centimetri a disposizione. Ci prova Novakovich, dopo una lettura sbagliata di Idda, ma Legittimo chiude e bene lo specchio della porta; risponde immediatamente il Cosenza con Sciaudone che impegna Bardi sul proprio palo senza creare troppe difficoltà. Ancora un’occasione per il Cosenza che rinnova la sfida Sciaudone/Bardi, il centrocampista rossoblù -imbeccato da un sontuoso tacco di Tiritiello – si avventa su un pallone dalla lettura difficile, ma non per Bardi che anticipa il movimento e sbarra ancora una volta la strada a Sciaudone.

Primo tempo veloce ed equilibrato, ancora poca cattiveria per il Cosenza nell’ultima trequarti di campo, mentre lavora bene in difesa riuscendo a tenere lontano i gialloblù dalla propria area di rigore. Unica sbavatura in chiusura di primo tempo; sugli sviluppi di una ripartenza, i padroni di casa riescono ad arrivare alla conclusione senza, però, centrare lo specchio della porta.

Basta un minuto al Cosenza per portarsi in vantaggio nella seconda frazione di gara; Vera serve bene una palla al centro, Baez non aggancia ma sul tap in, dopo la deviazione di Bardi, arriva il colpo vincente di Carretta. Ancora un’occasione per Baez che si divora il gol del due a zero; partita che si infiamma in pochi minuti, il Frosinone prova a reagire con Novakovich – una bella gatta da pelare per la difesa calabrese – che si gira bene in area di rigore, sfruttando il fisico, ma trova un attento Falcone a copertura dei pali. I padroni di casa velocizzano il gioco e si abbassa il baricentro dei calabresi in questa fase di gioco in cui riescono a rendersi comunque pericolosi sulle ripartenza. Ottimo strappo di Vera che spacca a metà la formazione di casa e scarica su Baez, ma Bardi – ancora una volta – nega la gioia del due a zero all’uruguaiano.

Respira il Cosenza grazie ad un errore d’impostazione della retroguardia ciociara, palla recuperata da Baez che ha tutto il tempo per attendere il momento giusto dello scarico su Carretta che sigla la prima doppietta stagionale. Partita difficile per la squadra di Nesta che non trova spazi avanti e non riesce a ripiegare velocemente sui ribaltamenti di fronte.

Arriva la prima vittoria per i calabresi, ancora una volta – per il terzo anno di fila – all’ottava giornata e dopo la pausa per le nazionali. Ottima prova del Cosenza, in particolare la linea difensiva che rimane ordinata e attenta per tutti i novanta minuti di gioco. Ancora qualche sbavatura nel reparto offensivo, ma i calabresi sembrano aver cambiato identità, e non si parla solo della divisa.


Frosinone: Bardi; Brighenti; Szyminski; Ariaudo; Salvi; Rohden; Maiello; Tabanelli; Beghetto; Ciano; Novakovich

Panchina: Iacobucci; D’Elia; Curado; Vitale; Kastanos; Zampano; Carraro; Boloca; Tribuzzi; Ardemagni; Dionisi; Parzyszek

Allenatore: Alessandro Nesta

Cosenza: Falcone; Tiritiello; Idda; Legittimo; Vera; Bahlouli; Sciaudone; Bruccini; Bittante; Carretta; Baez

Panchina: Matosevic; La Verdera; Schiavi; Bouah; Corsi; Sacko; Maresca; Ba; Petre; Borrelli; Kone; Sueva

Allenatore: Roberto Occhiuzzi

Arbitro: Sig. Marco Di Bello di Brindisi

Assistenti: Sig. Pasquale De Meo; di Foggia e Sig. Oreste Muto di Torre Annunziata

IV Uomo: Sig. Manuel Volpi di Arezzo

Marcatori: Carretta (COS); Carretta (COS);

Sostituzioni: Tribuzi per Tabanelli (FRO); Dionisi per Rohden (FRO); Kastanos per Salvi (FRO); Kone per Bahlouli (COS); Schiavi per Legittimo (COS); Sacko per Carretta (COS); Corsi per Vera (COS); Zampano per Beghetto (FRO); Parzyszek per Novakovich (FRO);

Ammoniti: Bahlouli (COS); Brighenti (FRO); Ciano (FRO); Carretta (COS); Dionisi (FRO);

Espulsi:

Recupero: 2’ p.t. ; 5’ s.t.