Home Cronaca Femminicidio in Calabria. Muore una donna...

Femminicidio in Calabria. Muore una donna di 52 anni

Proprio nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, in Calabria si registra l’ennesimo femminicidio.

Si chiamava Loredana Scalone la donna uccisa la scorsa notte. Il suo corpo esanime ritrovato nei pressi della discoteca “La Scogliera” di Pietragrande sulla costa ionica catanzarese. Per il recupero di una salma necessario l’intervento dei Vigili del fuoco del comando di Catanzaro, distaccamento di Soverato.

La donna di 52 anni, originaria di Girifalco, era separata dal marito. La vittima sarebbe stata raggiunta da numerosi fendenti inferti con un coltello dalla lama lunga.

Sul posto i Carabinieri della stazione di Gasperina, il nucleo radiomobile di Soverato, personale del reparto operativo investigativo dei Carabinieri di Catanzaro e medico legale.

Secondo quanto si apprende la persona sospettata dell’omicidio sarebbe Sergio Giana, l’ex amante 36enne della sfortunata.  L’uomo fermato dai carabinieri di Soverato e sottoposto ad interrogatorio dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Catanzaro, Anna Chiara Reale, avrebbe ricostruito l’esatta dinamica dei fatti che lo avrebbero portato a consumare l’efferato delitto.

Giana avrebbe scagliato diversi fendenti sulle parti vitali di Loredana, lasciandola a terra fino al giorno successivo quando sarebbe tornato sul posto del delitto per spingere il cadavere tra gli scogli. Poco chiare le motivazioni psicologiche dell’assassino.