Home Sanità Commissario sanità Calabria, salta anche il...

Commissario sanità Calabria, salta anche il nome di Agostino Miozzo

Salta anche il nome di  Agostino Miozzo per il ruolo di  nuovo commissario per la Sanità in Calabria.

Il coordinatore del Comitato tecnico-scientifico del governo, già braccio destro di Guido Bertolaso negli anni in cui era alla guida della Protezione civile, con una solida esperienza nelle emergenze, aveva posto tre condizioni all’esecutivo per poter essere messo in grado di lavorare.

Condizioni che, riporta Repubblica, sarebbero state considerate troppo vincolanti da Palazzo Chigi. «Tra le condizioni poste da Miozzo – si legge nell’articolo di Repubblica – dei superpoteri per essere in grado di agire in una Regione il cui commissariamento va avanti da dieci anni».

Si riapre la partita del commissario alla Sanità in Calabria. Sul tavolo, spiegano fonti di maggioranza, resterebbe ancora il nome di Narciso Mostarda, il direttore dell’Asl Roma 6, che non sarebbe mai davvero uscito di scena anche perché potrebbe incontrare il gradimento delle istituzioni locali calabre ma aveva sollevato perplessità in M5S. Il dossier, spiegano le stesse fonti, è ora in capo al premier Giuseppe Conte.