Home Attualità Dpcm Natale: cenone in sei e...

Dpcm Natale: cenone in sei e niente baci ed abbracci

Cenone di Natale e di Capodanno massimo in sei e soprattutto, con tracciamento dei presenti, soprattutto per coloro che potrebbero nei giorni precedenti, aver avuto contatti con potenziali positivi.

Le raccomandazioni: evitare baci e abbracci sempre, messa di Natale vietata, compresa l’ipotesi di anticiparne la celebrazione di un paio d’ore, e regole uniche per tutta Italia.

Impianti sciistici solo in assenza di un nuovo picco di contagi dopo il 20 gennaio. Queste le linee guida sulle festività in arrivo dettate dagli esperti del Comitato tecnico scientifico al governo per impostare il Dpcm che sostituirà il testo in scadenza il 3 dicembre.

Indicazioni nette, riporta il Messaggero, che rispondono al “consueto principio di massima precauzione e che riguarderanno – precisa il Cts – anche le regioni gialle”. “Da parte nostra ci sarà pochissimo spazio alle deroghe rispetto alle misure attuali perché se si inizia a fare eccezioni diventa il caos”, aggiungono gli esperti.

L’unica eccezione potrebbe riguardare il coprifuoco ma potrebbe essere a tempo. Per i giorni di festa infatti potrebbe essere revocata.

“Sarà davvero minima – avvertono – con il limite forse spostato alle 23, o anche addirittura solo alle 22.30. Nulla è deciso. Ma si punta ad una mini-estensione per consentire “un ampliamento dei percorsi di vendita” e aumentare gli orari disponibilità dei negozi al fine di evitare gli assembramenti.