Home Sanità "Il Sant'Anna non si tocca", il...

“Il Sant’Anna non si tocca”, il grido dei dipendenti che occupano l’ASP

Prosegue e si intensifica la mobilitazione dei lavoratori del Sant’Anna Hospital di Catanzaro. Questa mattina l’ennesima protesta. L’Unione Sindacale di Base ha deciso di non arrendersi occupando gli uffici dell’Azienda Sanitaria Provinciale del capoluogo di regione. Vogliono risposte, certezze e non solo promesse.

La nota struttura all’avanguardia nella cura delle malattie cardiovascolari è a rischio chiusura a causa del mancato rimborso di prestazioni da parte dell’Asp e della mancanza dell’accreditamento. La chiusura del presidio sarebbe una grossa perdita per l’intera Calabria. Si rischierebbe non solo di far perdere centinaia di posti di lavoro, ma anche negare per sempre ai calabresi la certezza delle cure in ambito cardiochirurgico. I manifestanti hanno così deciso di andare proprio nella sede preposta nell’individuare e fornire soluzioni per salvare la clinica. All’ingresso ed all’interno dell’Asp il sindacato Usb ha anche montano striscioni per sensibilizzare le istituzioni a intervenire.