Home Economia Economia e Lavoro "Miglior progetto ad impatto sociale" agli...

“Miglior progetto ad impatto sociale” agli studenti del “Fermi”

La pandemia da covid 19 e la necessità di utilizzare la didattica a distanza non ha attenuato l’attenzione di Confindustria verso la diffusione della cultura d’impresa né scoraggiato gli studenti degli istituti scolastici cosentini che ancora una volta si sono distinti nel concorso nazionale “Latuaideadimpresa”.

L’idea imprenditoriale “Innovation is the future”, presentata dagli studenti della classe V H (a.s. 2019/2020) del Liceo Scientifico “Fermi” di Cosenza è risultata, infatti, vincitrice a livello nazionale del “Premio Speciale Sistemi Formativi Confindustria per il miglior progetto ad impatto sociale”.

A comunicarlo nei giorni scorsi il presidente e l’amministratore delegato di SFC, Luigi Serra e Paola Previdi, nel corso dell’evento di premiazione dei partecipanti dell’edizione 2019/20 del concorso nazionale Latuaideadimpresa, trasmesso sulla piattaforma  https://www.festivaldeigiovani.it/

Latuaideadimpresa® è una gara di idee imprenditoriali rivolta agli studenti delle classi III, IV e V delle scuole secondarie di II grado, valida anche come percorso di alternanza scuola-lavoro. Si tratta di un’esperienza che aiuta gli studenti ad acquisire competenze d’impresa ed a sviluppare una serie di soft skill, sempre più utili per l’inserimento nel mondo del lavoro, grazie ad un efficace e reale avvicinamento al mondo dell’economia.

Ideato e sviluppato da NoiSiamoFuturo, promosso da Sistemi Formativi Confindustria e Luiss e patrocinato da Confindustria e dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il business game latuaideadimpresa® è coordinato in Calabria da Confindustria Cosenza grazie all’assistenza del direttore Rosario Branda e della responsabile del progetto Monica Perri.

Un plauso agli studenti vincitori ed alla scuola arriva dal presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli, secondo cui “la significativa affermazione degli studenti del “Fermi” di Cosenza, che hanno avuto la felice intuizione di puntare su un tema innovativo quanto poco facile e scontato, è la prova che Confindustria Cosenza fa bene a puntare sulle idee provenienti dal mondo giovanile, continuando a stimolarne inventiva e spirito di iniziativa”.

 “Continueremo su questa strada – ha aggiunto il presidente Amarelli – convinti come siamo che il nostro territorio ha necessità di far emergere e valorizzare le migliori risorse presenti, spesso poco visibili e tangibili, indispensabili al necessario salto di qualità che segna il percorso verso lo sviluppo e la crescita economica e sociale”.

L’edizione 2020-2021 del concorso è già partita e diversi studenti di istituti scolastici diversi sono già al lavoro. Per giugno conosceremo i nuovi vincitori.